Il Parlamento europeo approva una legge per la tutela dei minori dagli abusi sul web

La legislazione temporanea andrà ad agire sui fornitori di servizi di webmail, chat e messaggistica, che potranno decidere di continuare a individuare, rimuovere e denunciare abusi sessuali sui minori online

BRUXELLES – Il Parlamento europeo ha approvato con 537 voti favorevoli, 133 contrari e 24 astensioni una nuova legislazione temporanea per tutelare meglio i minori da sfruttamento e abusi sessuali quando utilizzano servizi di webmail, chat e messaggistica.

Questa legislazione temporanea andrà ad agire in particolare sui fornitori di servizi di webmail, chat e messaggistica, che potranno decidere di continuare a individuare, rimuovere e denunciare abusi sessuali sui minori online, utilizzando tecnologie il più possibile rispettose della privacy. Potranno inoltre segnalare presunti abusi alle autorità di contrasto e giudiziarie o alle organizzazioni che agiscono nell’interesse pubblico contro l’abuso sessuale sui minori.

Il materiale pedopornografico pubblicato online verrà rilevato utilizzando tecnologie specifiche (compresa l’intelligenza artificiale) che analizzano il contenuto come immagini e testo, o i dati sul traffico. Verrà infine garantita una tutela della privacy rafforzata, con i cittadini che potranno presentare reclami se ritengono che i loro diritti alla privacy siano stati violati e le autorità nazionali di protezione dei dati a cui è garantito un controllo migliore delle tecnologie utilizzate dai fornitori di servizi sul web.

Agenzia DIRE
www.dire.it