In conclusione i lavori di sicurezza su Cozzano Basso

Le parole di Devis Milighetti, vice sindaco di Castiglion Fiorentino

Sono in fase di conclusione i lavori per mettere in sicurezza la zona di Cozzano Basso attraverso la realizzazione di un marciapiede e un attraversamento pedonale ad alta visibilità.

“Proseguono le azioni di sicurezza stradale intraprese da questa amministrazione con particolare attenzione alle frazioni e alle zone con alta densità di abitazioni” dichiara il vicesindaco Devis Milighetti. L’intervento è stato cofinanziato dalla Regione Toscana nell’ambito della mobilità lenta e della diffusione delle zone 30. “Castiglion Fiorentino è da anni in prima linea sulla sicurezza stradale. Abbiamo realizzato la zona 30 nel 2014 introducendo il senso unico intorno alle mura oltre ad una serie di interventi anche finanziati da Ministero dei Trasporti sugli impianti semaforici.

Il progetto realizzato su Cozzano ha l’obiettivo di moderare il traffico, ridurre la velocità dei veicoli in transito, migliorare la visibilità diurna e notturna dell’attraversamento e dei marciapiedi adiacenti alla strada nonché di collegare con un nuovo marciapiede la strada che collega la Sr 71 a quella esistente di via Sant’Antonino attraverso la creazione di una zona 30 ” prosegue Milighetti. L’intervento ha avuto un costo di poco più di 70 mila euro.

Al momento, invece, sempre in tema di sicurezza stradale rimane aperto il cantiere di Ristonchia con il rifacimento del muro di retta e la messa in sicurezza di un tornante ed è un in apertura un ulteriore cantiere sul ponte di Santa Lucia, intervento necessario ed urgente, che visto le ripercussioni sulla viabilità di quel tratto necessita di un tavolo di coordinamento con le aziende che hanno sede in quell’area al fine di ridurre i disagi e che pertanto verranno convocate nelle prossime settimane. “Stiamo andando avanti con interventi sia nelle strade comunali che sulla progettazioni di interventi sulla Sr71 da presentare a Regione e Provincia; visto che la variante alla sr71 non risulta inserita nel piano triennale delle opere pubbliche regionali riteniamo fondamentale la messa in sicurezza del centro abitato castiglionese con estensione di marciapiedi, illuminazione e implementazione della segnaletica.

Tali interventi risultano prioritari e riteniamo che la Regione, almeno su questo, investa risorse dedicate” conclude il vice sindaco, Devis Milighetti.