La Libera Accademia del Teatro riapre il sipario: al via la rassegna “Live”

Il mese di saggi parte sabato 12 giugno a Subbiano con lo shakespeariano “Macbeth” del corso Junior. Dal 13 giugno, gli spettacoli di bambini, ragazzi e adulti si trasferiranno al teatro “Pietro Aretino”

AREZZO – La Libera Accademia del Teatro riapre il sipario. Sabato 12 giugno è la data dell’atteso ritorno agli spettacoli dal vivo con la prima serata della rassegna “Live” che, in programma fino al 4 luglio, si svilupperà attraverso diciassette spettacoli dove saranno coinvolti tutti gli allievi della storica scuola cittadina. La prima settimana di saggi vedrà per protagonisti bambini, ragazzi e adulti dei diversi corsi di recitazione che, suddivisi in gruppi a seconda dell’età e dell’esperienza, vivranno le emozioni di tornare davanti ad un pubblico per mettere in scena grandi classici della tradizione o elaborazioni originali di loro creazione.

A rompere il ghiaccio saranno i giovani attori del corso Junior Avanzato tenuto da Uberto Kovacevich che, alle 21.00 del 12 giugno, presenteranno “Macbeth” in un suggestivo teatro all’aperto quale piazza Sotto le Mura di Subbiano: lo spettacolo, patrocinato dal Comune di Subbiano, utilizzerà la scenografia naturale del castello della città casentinese per far rivivere le vicende raccontate nella celebre tragedia shakespeariana. Dal giorno successivo, la Libera Accademia del Teatro presenterà i suoi saggi al teatro “Pietro Aretino” di via Bicchieraia. Domenica 13 giugno alle 21.00 è in programma “Varie ed eventuali” con i ragazzi di un secondo corso Junior di Kovacevich che regaleranno un percorso tra simpatici sketch di vari autori per rilassarsi e divertirsi, mentre alle 21.00 di lunedì 14 giugno sarà la volta dei bambini delle scuole primarie del corso di Ilaria Violin che presenteranno “Il mago di OZ” impreziosito dall’amichevole partecipazione di Riccardo Valeriani.

La rassegna “Live” conoscerà poi qualche giorno di pausa per tornare da venerdì 18 giugno con “Nascono sempre i migliori” del corso Junior tenuto da Francesca Barbagli, uno spettacolo brillante che affronta i fantasiosi incontri di ogni persona prima e dopo la vita, con una doppia replica alle 18.00 e alle 21.00. La prima settimana di saggi terminerà alle 21.00 di sabato 19 giugno con il debutto del primo gruppo di attori adulti che, con la regia di Kovacevich, hanno lavorato su un grande classico della letteratura teatrale che permetterà di vivere un viaggio fino al ‘700 tra costumi e ambientazioni storiche: “La Locandiera” di Carlo Goldoni. Ogni spettacolo sarà anticipato nei giorni precedenti dalla condivisione di un video introduttivo sulla pagina facebook “Libera Accademia del Teatro”; per partecipare alle serate è necessaria la prenotazione contattando lo 0575/266.86.

«Dai bambini agli adulti, dai grandi classici alle elaborazioni originali – commenta Uberto Kovacevich, – la settimana d’apertura di “Live” propone subito un programma particolarmente ricco e variegato che testimonia tutta la ricchezza dell’arte teatrale e dei percorsi proposti dalla nostra scuola. Questi saggi sono stati preparati negli ultimi mesi tra lezioni dal vivo e lezioni in videoconferenza, dunque la possibilità di andare in scena è un importante premio del lavoro svolto da ogni nostro allievo».