“OIDA Campus”: per i musicisti di Arezzo anche le borse di studio della Fondazione Guido d’Arezzo

“Speriamo che queste borse di studio diano la possibilità ai giovani aretini - afferma Lorenzo Cinatti, direttore della Fondazione Guido D’Arezzo - di partecipare a questo interessante Campus musicale."

Nel progetto OIDA Campus c’è un’importante novità: si aggiungono otto borse di studio, messe a disposizione dalla Fondazione Guido d’Arezzo, alle opportunità messe a disposizione per i partecipanti di “OIDA Campus”, la scuola estiva per musicisti “junior” e “senior”, prevista nel mese di luglio 2021 a Chiusi della Verna, organizzata da OIDA – Orchestra Instabile Di Arezzo, le iscrizioni sono ancora aperte fino al 30 giugno (www.oidarezzo.it).

Una collaborazione di grande rilevanza, che rafforza il valore di questa scuola, sostenuta da tanti enti pubblici e privati che credono nella valorizzazione dei giovani talenti e che credono nella musica e nella cultura come veicolo di promozione del territorio.

OIDA Campus si svolge nelle due settimane 12/18 luglio 2021 – categoria “junior” con il Maestro Volfango Dami (Orchestra ReMuTo, Gams) – e 19/25 luglio 2021 – categoria “senior” con il Maestro Romolo Gessi (Orchestra Pro Musica Salzburg e Filarmonia Veneta). Entrambe le categorie possono accedere alle borse di studio messe a disposizione dalla Fondazione Guido d’Arezzo, purchè residenti nel Comune di Arezzo.

“Speriamo che queste borse di studio diano la possibilità ai giovani aretini – afferma Lorenzo Cinatti, direttore della Fondazione Guido D’Arezzo – di partecipare a questo interessante Campus musicale. La Fondazione Guido d’Arezzo da sempre è stata attenta alla didattica musicale ed è lieta di fare la proprio parte anche in questa occasione”.

Nel sito www.oidarezzo.it sono pubblicate tutte le borse a disposizione dei partecipanti che, oltre alla Fondazione Guido d’Arezzo, sono messe a disposizione da enti pubblici come Comune di Bibbiena, Comune di Castiglion Fibocchi, Comune di Sinalunga, Comune di Poppi e da enti privati come Miniconf, Laife, Alterini, Rotary club Arezzo Est, Soldini, Arte Cerreta. Sono in tutto 28 borse di studio con criteri di assegnazione diversi, anche se principalmente legati alla residenza dei richiedenti.

OIDA Campus è una proposta nuova, finalmente in presenza, che si svolge in casentino, nel Comune di Chiusi della Verna, con i migliori preparatori musicali e direttori d’orchestra provenienti ​dai distretti formativi storicamente più significativi e dalle orchestre più prestigiose d’Italia come ​Accademia Santa Cecilia di Roma, Orchestra RAI di Torino, Opera di Roma; accanto alla formazione musicale tutti i partecipanti saranno coinvolti in percorsi trasversali su linguaggi universali, come espressione corporea, voce, danza, teatro, grazie al contributo della Società Seme che opera presso Spazio Seme – Centro Artistico Internazionale e su percorsi di arte e natura alla scoperta del Parco delle foreste casentinesi e del Santuario della Verna, dove si terranno anche le esibizioni finali delle due classi.

Il campus è organizzato da Associazione OIDA – Orchestra Instabile Di Arezzo in collaborazione con il Comune di Chiusi della Verna. Molti i patrocini e i partner che sostengono questa iniziativa, tra cui la Fondazione Guido d’Arezzo, l’Ente Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi, Monte Falterona e Campigna e i Comuni di Bibbiena, Castelfranco-Piandiscò, Castiglion Fibocchi, Castiglion Fiorentino, Montevarchi, Poppi, Sestino, Sinalunga, Terranuova Bracciolini. Il progetto è reso possibile anche dal sostegno di aziende sensibili ai temi della valorizzazione del territorio e dei giovani talenti come Estra, Associazione Progetto Insieme, Laife, Miniconf, Alterini, Rotary Club Arezzo Est, Soldini, Artecerreta e Soroptimist e grazie alla collaborazione del Santuario della Verna, ReMuTo Rete Musica Toscana e Rondine Cittadella della Pace. OIDA Campus collabora con il progetto Erasmus+ CLEA Community Living EducAction cofinanziato dall’Unione Europea.

Le iscrizioni sono aperte fino al 30 giugno 2021.

Per info: Comune di Chiusi (Sig.ra Letizia Lumachi e Sig.ra Valentina Lattari), tel. 0575 599650, email: [email protected]