Prende avvio la partecipazione attiva per il Piano Strutturale Intercomunale di Subbiano e Capolona

All’incontro potranno partecipare cittadini, associazioni di categoria, professionisti, imprese semplicemente collegandosi alla piattaforma on line che è stata predisposta e ampiamente pubblicizzata con volantinaggio e nel sito web dedicato dei due Comuni

A Subbiano e Capolona partono gli incontri per la progettazione del Piano Strutturale Intercomunale e VENERDÌ 9 LUGLIO alle ORE 17,30 si terrà il primo incontro plenario per presentare i professionisti che lavoreranno al Piano, per spiegare lo stato di avanzamento del lavoro e il percorso di partecipazione.

All’incontro potranno partecipare cittadini, associazioni di categoria, professionisti, imprese semplicemente collegandosi alla piattaforma on line che è stata predisposta e ampiamente pubblicizzata con volantinaggio e nel sito web dedicato dei due Comuni, mentre per chi non avesse la possibilità di partecipare on-line è stato organizzato un collegamento alla riunione presso il Centro Eventi e Convegni di via Salvemini a Subbiano dove sarà presente un moderatore che garantirà la partecipazione ai presenti.

“Con il Piano Strutturale Intercomunale di Subbiano e Capolona, di cui il Comune di Subbiano è il capofila, è iniziato un percorso per il rinnovo della pianificazione comunale.” Ha dichiarato il Sindaco Ilaria Mattesini”

Il PSI rappresenta la prima parte di questo percorso che si concluderà con il Piano Operativo che, invece, è lo strumento operativo, cioè che darà le regole su cosa si edifica e come per i cinque anni successivi alla sua approvazione, con il Piano si tracceranno quindi quelle che sono le politiche e le strategie dello sviluppo intercomunale e comunale, con l’opportunità di fornire un modello di sviluppo unitario e integrato con particolare riferimento alla razionalizzazione delle infrastrutture e della mobilità, alle sinergie per il recupero e riqualificazione dei sistemi insediativi e degli ambiti caratterizzati da condizioni di degrado,alla valorizzazione del territorio rurale ed alla razionalizzazione e riqualificazione del sistema artigianale e industriale” ed ha concluso ricordando che “ tutto questo per invitare i cittadini alla partecipazione attiva al percorso che si sta costruendo, insieme al Comune di Capolona, e che la loro partecipazione è importante per i contributi che potranno fornirci”

Un piano che come ha riferito l’assessore all’Urbanistica del Comune di Subbiano Marcello Ralli deve essere intercomunale per più motivi” Una ragione del Piano Intercomunale è una ragione economica, la Regione ha infatti finanziato specifici contributi per realizzare piani intercomunali, ma ci sono anche motivi naturali, infatti i due territori sono divisi dall’Arno, ma questo fiume che li divide di fatto li unisce e quindi non bisogna fare interventi sovrapposti ma interventi integrati, ovviamente salvando le peculiarità di ciascun Comune“ Un invito quindi quello per il 9 di Luglio affinchè i cittadini partecipino o su piattaforma online o in presenza, perché come ha detto Mario Francesconi, Sindaco di Capolona “Se il Piano Strutturale è lo strumento attraverso il quale viene disegnato il territorio, a vivere il territorio sono le persone e solo queste persone possono dare un contributo assolutamente indispensabile perché il territorio deve essere disegnato attorno alle necessità della nostra popolazione”.

La partecipazione attiva è organizzata con una serie di incontri, da quelli di tipo plenario con tutta la popolazione (9 luglio – incontro iniziale ; 15 ottobre – incontro finale con gli esiti del percorso di partecipazione anche in presenza presso il Centro Sociale Arno di Capolona), a quelli tematici (artigianale/industriale; turismo; agricoltura; qualità dell’abitare) nei quali saranno invitati le categorie coinvolte, infine saranno messi a disposizione dei cittadini dei questionari rispondendo ai quali sarà possibile avere molte informazioni che saranno utili e di stimolo per scelte strategiche.