Risanamento del bilancio: Anghiari passa da – 500 mila euro a +1 milione di euro

Bilancio, fisco, mobilità e sicurezza al centro della diretta Facebook del sindaco Polcri

Alessandro Polcri
Alessandro Polcri

Secondo appuntamento per i “Mercoledì delle idee”, l’iniziativa tutta social lanciata dal sindaco di Anghiari Alessandro Polcri in cui il primo cittadino raccoglie le idee e gli spunti, illustrando il suo programma elettorale. Nella diretta di ieri Polcri ha parlato di Bilancio, sottolineando le difficoltà incontrate ad inizio mandato quando le casse comunali segnavano un deficit di oltre 500 mila euro.

“Ritengo che sia un dato dal quale non si possa prescindere – ha sottolineato Polcri – abbiamo impiegato anni, programmando e calcolando ogni singola spesa, per riuscire ad avere un bilancio sano che oggi può contare su oltre 1 milione di euro di avanzo. Ricordo ai cittadini che il nostro comune non pagava i fornitori e si accollava mutui per far fronte alle spese. I dipendenti della Rsa Martini sono stati per mesi senza stipendio e soltanto con il nostro intervento è stato possibile programmare un piano di rientro e sanare la situazione. Anghiari merita una gestione delle casse comunali che sia onesta, capace e ben lontana dal passato”.

Sul tema sicurezza, Polcri ha spiegato come verranno investiti i 230 mila euro che l’amministrazione si è aggiudicata grazie al Recovery Fund: oltre 50 mila euro verranno impiegati per la messa in sicurezza delle scuole e i restanti 180 mila euro per la realizzazione di un progetto strategico di mobilità urbana. I primi cantieri sono già stati inaugurati in via Alessandro Volta e a Campo alla Fiera, mentre lunedì sarà inaugurato il cantiero per la realizzazione del camminamento sotto le mura.

 “In tema fiscale – ha spiegato Polcri – vogliamo rendere il nostro territorio più appetibile alle aziende, revisionando i valori medi dei terreni fabbricativi, catturando così l’attenzione degli investitori e delle imprese”. 

Infine Polcri ha parlato di sicurezza, ricordando ai cittadini che Anghiari è stato il primo comune ad essere stato finanziato dalla Regione per il progetto di video sorveglianza, nel 2017. L’installazione delle telecamere, che non hanno un fine sanzionatorio, consentono oggi un maggior controllo e una maggiore sicurezza del territorio grazie agli apparecchi di lettura delle targhe in entrata e in uscita dal comune. 

“Oggi Anghiari è più sicura, l’amministrazione comunale lavora in collaborazione con le forze dell’ordine mettendo a disposizione i video registrati dal sistema di sorveglianza – ha concluso Polcri – siamo stati i primi ad investire in questa direzione e la Regione ha premiato il nostro impegno finanziando il progetto”.