Rossi (Lega): “Scontrino antiviolenza per segnalare episodi contro le donne”

Le sue parole: "A nome dei consiglieri comunali del gruppo ho depositato una mozione in merito allo scontrino antiviolenza, ovvero l’introduzione in questi documenti fiscali della dicitura ‘Se sei vittima di stalking o violenza chiama il 1522’".

Federico Rossi
Federico Rossi

AREZZO. La nota del capogruppo Lega Salvini Premier Federico Rossi:

A nome dei consiglieri comunali del gruppo ho depositato una mozione in merito allo scontrino antiviolenza, ovvero l’introduzione in questi documenti fiscali della dicitura ‘Se sei vittima di stalking o violenza chiama il 1522’.
Come noto, purtroppo, dall’inizio dell’emergenza Covid c’è stato un aumento dei casi di violenza domestica e di genere. Dati testimoniati dall’Istat che ha condotto un’analisi sul numero verde 1522: aumento delle chiamate del 79,5% rispetto al 2019 sia per telefono sia via chat (+71%). Anche nel primo trimestre 2021 le chiamate e le chat sono più del 38,8% rispetto al primo trimestre del 2020 per un totale di 7.974 e 4.310 vittime.

Il 1522, collegato alla rete dei centri antiviolenza e alle strutture per il contrasto alla violenza di genere, è attivo 24 ore su 24, tutti i giorni dell’anno, contattabile sia da rete fissa che mobile e garantisce assoluto anonimato.
Diventa dunque fondamentale un’azione efficace di sensibilizzazione e di informazione. La richiesta di aiuto da parte delle vittime rappresenta il momento più difficile e delicato sia in termini psicologici che di sicurezza.

La mozione, chiede a sindaco e giunta di attivarsi affinché sugli scontrini emessi da attività, istituzioni, enti e associazioni con le quali il Comune ha rapporti di collaborazione, gestione e partecipazione venga inserita la dicitura suddetta e ad attivarsi presso le associazioni di categoria del territorio per favorire l’adesione a questa campagna”.