Alberoro, scuola elementare senza riscaldamento: Liberatori risponde alle polemiche

Amulio Liberatori

Nei giorni scorsi i rappresentanti dei genitori i cui figli frequentano la Scuola Elementare ‘Anni Verdi’, ad Alberoro, si erano lamentati con una nota ed avevano indirizzato una PEC al Sindaco, poiché i bambini sono senza riscaldamento, quando i lavori all’impianto scolastico avrebbero dovuto essere terminati ad ottobre.

Amulio Liberatori, assessore ai LL PP del Comune di Monte San Savino, ha risposto alle polemiche: “Preliminarmente voglio evidenziare che il lavoro è stato ereditato dalla precedente amministrazione, la quale aveva concordato contrattualmente il termine di fine lavori, fissato al 12 novembre 2022, ed il cronoprogramma dei lavori stessi.

Personalmente mi sono subito attivato per accelerare la realizzazione dei lavori stessi, che ho seguito direttamente con una presenza costante nel cantiere. Avevamo indicato in una assemblea pubblica con i genitori il termine dei lavori per la fine di Ottobre 2022, ma un ritardo nella consegna dei materiali, causato da eventi esterni che ogni imprenditore come il sottoscritto ben conosce, ha comportato un lieve posticipo di tale data.

Voglio evidenziare che trattasi di pochi giorni in quanto prevediamo il collaudo ed accensione dell’impianto già da lunedì 14 novembre, poiché la richiesta di attivazione all’Enel era già del 30 agosto 2022.

In ragione di tale ritardo avevamo predisposto una forma di riscaldamento alternativo che abbiamo preferito non utilizzare in quanto le condizioni climatiche erano confortevoli, basti pensare che anche negli altri plessi scolastici il riscaldamento è stato accesso soltanto alla data del 9 novembre e per poche ore nell’ottica di un programma di razionalizzazione del consumi. In tutti gli uffici comunali i riscaldamenti sono tuttora spenti.

Voglio concludere evidenziando la pretestuosità della polemica, che ha fini esclusivamente politici e trovo vergognoso ed ignobile l’utilizzo dei bambini per tali scopi.
Al riguardo sento la necessità di raccontare alcuni episodi che si sono verificati.

In data 7 novembre 2022 perveniva al Sindaco Bennati una richiesta di chiarimenti sulla vicenda da un gruppetto di genitori, alcuni dei quali di ben nota ‘vicinanza’ ad una opposizione. 

Senza neppure attendere la risposta del Sindaco il giorno seguente (8 novembre 2022) i suddetti paladini inviavano ai mezzi di stampa un comunicato di polemica e critica. Con una casualità preoccupante dopo alcune ore usciva anche un comunicato del Capogruppo di Monte al Centro, lesto nel fare comunicati così come sonnecchiante in Consiglio Comunale, il quale cavalca la polemica e si autoproclama paladino dei bambini infreddoliti affermando che lui sarebbe intervenuto ‘al più presto…per risolvere la problematica’.

Rispondiamo al Capogruppo Valdambrini che NOI siamo fieramente e orgogliosamente diversi da lui e dai suoi metodi e abbiamo già risolto il problema. Come nostra consuetudine!”.