Battaglia di Scannagallo: due giorni di eventi storici in Valdichiana

L’appuntamento è per sabato 30 luglio a Pozzo della Chiana e domenica 31 luglio a Marciano della Chiana 

Un ritorno nel cuore del Rinascimento con la Battaglia di Scannagallo. L’appuntamento è fissato per sabato 30 luglio a Pozzo della Chiana e per domenica 31 luglio a Marciano della Chiana dove si susseguiranno numerose iniziative volte a far rivivere i fatti avvenuti in Valdichiana nel 1554 quando l’esercito fiorentino di Cosimo I de’ Medici impose il proprio dominio sull’esercito senese. Quell’episodio si svolse proprio al fosso di Scannagallo nei pressi di Pozzo della Chiana ed è stato fondamentale per la costituzione del Granducato di Toscana e per il futuro della regione. Le due giornate, a partecipazione libera e gratuita, sono organizzate dall’omonima associazione Scannagallo in collaborazione con rievocatori provenienti da tutta la penisola che permetteranno di immergersi in una realistica ricostruzione storica tra armi, armature, accampamenti, duelli, danze, tradizioni e gastronomia, godendo del patrocinio di Regione Toscana, Provincia di Arezzo, Comune di Foiano della Chiana e Comune di Marciano della Chiana.

La Battaglia di Scannagallo prenderà il via alle 17.00 del sabato con l’apertura degli accampamenti degli eserciti franco-senesi e mediceo-imperiali nel campo sportivo di Pozzo della Chiana, con la possibilità di vivere visite guidate e didattiche tra lanzichenecchi e tercios spagnoli. La prima iniziativa è in programma alle 18.30 al Tempio di Santo Stefano alla Vittoria che ospiterà la presentazione del libro “Stupor Mundi – Storia del Mediterraneo in trenta oggetti” in cui Paolo Giulierini (direttore del Museo Archeologico Nazionale di Napoli) proporrà un percorso tra popoli e civiltà scomparse intervistato da Cinzia Cardinali (direttrice dell’Archivio di Stato di Siena) e da Stefano Meacci (docente presso l’istituto “Vegni-Capezzine” di Cortona). Il fulcro di questa prima giornata sarà alle 21.00 quando il corteo storico, l’esibizione degli sbandieratori di Monte San Savino e le danze rinascimentali anticiperanno la spettacolare rievocazione in notturna della Battaglia di Scannagallo, accompagnando tra gli eventi che hanno condotto alla vittoria medicea salutata dal corteo festante della Repubblica Fiorentina. La serata proseguirà alle 22.00 con la prima edizione del Palio della Battaglia che vedrà gruppi storici e squadre della provincia di Arezzo e non solo sfidarsi in una sfida mutuata dai giochi del sedicesimo secolo: i concorrenti si confronteranno utilizzando balle piene di paglia per ricordare le diecimila sacche di grano trafugate dai senesi nel saccheggio di Foiano della Chiana.

Il programma della domenica sarà poi ospitato da Marciano della Chiana e sarà ispirato alla “Rinascita” e agli anni successivi alla Battaglia di Scannagallo coincisi con il periodo di grande splendore artistico, culturale e architettonico del Granducato. Il calendario prevede dalle 12.00 l’apertura del mercato storico e le lezioni di scherma e di sparo con lo schioppo immerse tra musica, danze, duelli e mostre, poi dalle 15.30 verranno proposte degustazioni enogastronomiche con “Il gelato di Caterina” e “Bollicine della vittoria”. Dalle 20.00 sarà possibile cenare sotto la torre nello scenario particolarmente suggestivo del borgo animato dagli armati che festeggiano la fine della guerra e poi, alle 21.30, il programma della Battaglia di Scannagallo terminerà con il concerto itinerante di musica rinascimentale dal titolo “Musica sotto le stelle”. Ulteriori informazioni sono disponibili sul sito www.scannagallo.com.