Giovedì sera per il Festival SmARt vanno in scena “Rooms” e “Rollato”

Due appuntamenti ad ingresso gratuito presso la Fortezza Medicea per scoprire i lati inesplorati del teatro contemporaneo

Paolo Giovannucci

Doppio appuntamento ad ingresso gratuito nella Fortezza Medicea di Arezzo giovedì 28 luglio per il festival SmARt, Storie Musiche ARezzo Teatro.

Alle ore 18:30, presso i Bastioni e le gallerie, andrà in scena “Rooms – Finzioni per un presente indicativo incerto”, originale restituzione del laboratorio teatrale del Teatro Virginian a cura di Eleonora Angioletti e Giorgio Castagna. “Rooms” nasce da una scrittura scenica che ha portato alla composizione di un universo di storie, tante piccole solitudini di donne e uomini chiusi nella loro stanza, come in uno strano albergo a ore, in un ospedale o in attesa ad un crocevia. In questi non luoghi, in questa atmosfera sospesa, si susseguono le parole di matti, innamorati, avventurieri che cercano la via per arrivare a Capo Nord. Uno spaccato sociale che attraverso il gioco del teatro saltella con abilità da funambolo tra il reale e la finzione, nel tentativo, prontamente frustrato, di raccontare questo presente incerto.

Alle ore 21:15, presso il Bastione della Fortezza Medicea, arriverà a SmARt il noto attore romano Paolo Giovannucci con il suo ultimo progetto teatrale, flusso di coscienza “pop”, in rima, condita da un pizzico di ironia, “Rollato”, con la musica elettronica dal vivo Stefano de Angelis e la collaborazione ai testi di Sarah Sammartino per una produzione Officine della Cultura. In “Rollato” un uomo, superati i cinquant’anni e incapace di vivere il presente, cerca di capire le ragioni che lo hanno portato a isolarsi da un mondo in cui fa sempre più fatica a riconoscersi. È stata una scelta consapevole o indotta? Prova così a ripercorrere la sua vita. Ne uscirà un percorso a tappe. Ogni tappa un capitolo, ogni capitolo una storia che avrà come protagonista una donna sempre diversa. Cosa avrà capito alla fine di questo percorso? Avrà imparato, per lo meno, a respirare?

Info presso Officine della Cultura, via Trasimeno 16, con orario 10:00 > 13:00 e 15:30 > 18:00, tel. 0575 27961 – 338 8431111, [email protected]. Ulteriori informazioni: www.arezzosmartfestival.comwww.officinedellacultura.org.

SmARt è un progetto di Officine della Cultura e Fondazione Guido d’Arezzo realizzato in collaborazione con Associazione La Filostoccola e Associazione Jazz On The Corner e con il sostegno di Regione Toscana, Comune di Arezzo, Fondazione CR Firenze, Unicoop Firenze e Studio Dentistico Associato Dott. Turchetti, Volpi, Favi. Direzione artistica Luca Roccia Baldini. Collaborazione alla direzione artistica La Filostoccola.