City Trail, Zero Spreco AISA Impianti: “Formare un capitale sociale sempre più forte”

Giacomo Cherici, presidente AISA Impianti

di Andrea Giustini

Si è svolta ieri sera, in occasione della Giornata Internazionale per l’Eliminazione della Violenza sulle Donne, City Trail 2022, competizione podistica promossa da Zero Spreco AISA Impianti in collaborazione con U.p. Policiano, ToscanABILE e Pronto Donna. «E’ il frutto di una collaborazione ben consolidata e importante» ha detto ad ArezzoWeb Informa Giacomo Cherici, presidente di AISA Impianti.

Un numeroso gruppo di atleti si è dato appuntamento a Piazza San Michele ed alle 18:30 è partito, percorrendo alcune delle vie più importanti del Centro Storico. A tutti i partecipanti è stata poi consegnata la felpa della manifestazione, dove, come ha spiegato Salvatore Mauro, presidente di ToscanABILE, non a caso vi è una figura maschile: «Rappresenta il percorso, ancora in salita, che gli uomini devono compiere, per ridurre il più possibile l’impatto della violenza sulle donne».

City Trail 2022, Giornata Internazionale per l’Eliminazione della Violenza sulle Donne

Loretta Gianni, presidente di Pronto Donna, importante centro anti-violenza nella Provincia di Arezzo nonché associazione che ad oggi ha accolto e aiutato ben 290 donne, ha ribadito che ciascuno deve prendere una posizione chiara: «Dire “no” senza alcuna giustificazione alla violenza».

Il presidente Giacomo Cherici ha spiegato come il capitale sociale debba essere rinforzato e di come quindi sia importante mostrare vicinanza alle iniziative che sensibilizzano sui temi sociali, nell’ottica di creare consapevolezza che certe cose, fatte assieme e bene, al di là dell’interesse individuale, producono valore e beneficio per tutti.

«AISA Impianti – ha detto il presidente Cherici – l‘azienda pubblica che recupera energia dai rifiuti, è in fase di trasformazione. Abbiamo messo su un cantiere molto importante, che sarà ultimato nei prossimi due anni e permetterà ad Arezzo di avere una centrale di recupero totale delle energie: dal biometano, all’idrogeno, dalla corrente elettrica, al  vapore, e così va. E’ però una fase molto difficile questa, immaginate: in questo momento di post pandemia e con una guerra in corso anche il reperimento delle materie prime non è semplice».

«Per questo – ha continuato il presidente Cherici – la nostra presenza a City Trail stasera vuole far comprendere quanto sia importante conoscere e interagire con le realtà del territorio, con le sue infrastrutture. Soprattutto, formare un capitale sociale sempre più forte. Bisogna raggiungere consapevolezza del bene comune, che certe cose vanno fatte bene e insieme, altrimenti si rimane arenati in quello che ha già fatto molto male al Paese, determinando carenze infrastrutturali: le stesse bollette del gas ne sono una triste dimostrazione».

Salvatore Mauro, Fabio Sinatti, Loretta Gianni, Giacomo Cherici