Giornata Internazionale dei Bambini Scomparsi: la Questura organizza un incontro all’ITIS

Fra i temi dell'incontro anche la violenza di genere e il cyber bullismo

Il 25 maggio è una giornata significativa per ricordare che va sempre mantenuta alta l’attenzione su un fenomeno che interessa tutti i paesi del mondo. I bambini e gli adolescenti fuggono perché sono impauriti, maltrattati e ingannati. La Questura di Arezzo ha organizzato un incontro con gli studenti delle prime classi dell’Istituto Tecnico Industriale Statale “Galileo Galilei” di Arezzo, ai quali verranno consegnati un segnalibro e una brochure informativa realizzati dal Dipartimento della Pubblica Sicurezza. L’incontro tratterà tematiche importanti quali la violenza domestica e di genere, il cyberbullismo e altri odiosi fenomeni per i quali la Polizia di Stato costituisce un punto di riferimento per le vittime e per le famiglie.

In campo ci saranno le donne e gli uomini della Divisione Anticrimine, dell’Ufficio
Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico e dell’Ufficio di Gabinetto della Questura, nonché della Polizia Postale e delle Comunicazioni, che cercheranno di fornire ai ragazzi e ai docenti utili strumenti per evitare e/o riconoscere il fenomeno in tempo, anche da piccoli segnali, magari apparentemente insignificanti. Gli Operatori della Polizia di Stato informeranno i giovani su tutti i canali a disposizione per chiedere aiuto o semplicemente per avere informazioni. La Polizia di Stato da sempre attenta a tutelare le fasce più deboli e in particolar modo i minori, dal 2000 ha aderito al network internazionale dell’Icmec (International Centre for Missing & Exploited Children) attivando il sito italiano per i bambini scomparsi – it.globalmissingkids.org., gestito direttamente dalla Direzione Centrale Anticrimine, ove possono essere reperiti consigli e informazioni, nonché consultare tutti i casi di minori scomparsi in tutto il mondo.

La scomparsa delle persone, soprattutto dei minori, rappresenta sempre una situazione che
deve essere gestita rapidamente e senza tralasciare alcuna possibilità di ricerca.
Al riguardo esistono delle linee guida emanate dal Commissario Straordinario del Governo
per le persone scomparse e i piani provinciali di ricerca adottati dalle Prefetture.
Si ricorda che oltre al numero unico di emergenza 112, esiste il numero unico europeo
116000, che è il servizio dedicato ai minori scomparsi gestito per conto del Ministero dell’Interno dalla ONLUS “Il Telefono Azzurro”. La linea telefonica fornisce un canale di ascolto ed aiuto per dare supporto a bambini e adolescenti che pensano di fuggire e orientamento ai genitori di minori scomparsi. Alle ore 12.00 del 25 maggio il Questore della Provincia di Arezzo, Maria Luisa Di Lorenzo, incontrerà studenti e docenti presso l’I.T.I.S. “Galileo Galilei” a conclusione della giornata.