Inizia la seconda fase di “Slin”: progetto per creare opportunità di lavoro concrete

Il Palazzo Comunale, Castiglion Fiorentino

Dopo la fase laboratoriale, il progetto Slin entra nel vivo con l’attività di tirocini lavorativi svolti all’interno del nostro palazzo comunale. Nei primi mesi dell’anno ha preso il via il progetto regionale di inclusione sociale e lotta alla povertà, che ha come obiettivo quello di creare opportunità concrete di inserimento lavorativo rivolto a persone che per motivi personali, di salute o sociali sono al momento fuori dal mondo del lavoro. Ad oggi, due persone, entrambe 40enni, sono impegnate 15 ore a settimana in un progetto di tirocinio lavorativo che durerà fino alla fine di questo anno.

Entrambe sono seguite e coordinate dalla Cooperativa Sociale Onlus Alioth, che ha già in atto rapporti lavorativi con il comune di Castiglion Fiorentino. Il Capofila del progetto ed ente promotore è il Consorzio COOB ed ha tra i suoi partner, tra gli altri, anche la Cooperativa Sociale Onlus Alioth. Il programma, suddiviso in più fasi, prevede nel primo step un primo momento laboratoriale che si è tenuto, appunto, nei primi mesi del 2022; mentre ora per la seconda fase è in corso un’attività pratica. L’obiettivo finale è, come detto, l’inserimento lavorativo vero e proprio. Slin, acronimo di Senza Lasciare Indietro Nessunoè un percorso in grado di  garantire l’eventuale inserimento di ciascun individuo nel mondo del lavoro e nella società, promuovendo così un processo di crescita personale.