La musica incontra la lingua dei segni con il “Concerto di Primavera: fra segni e suoni”

Venerdì 6 Maggio alle ore 18:00 presso la Sala dei Concerti di CaMu, Casa della Musica, Fraternita dei Laici, Piazza Grande Arezzo

Il Canto Corale continua il suo percorso formativo per essere sempre più solidale, inclusivo e integrato. L’Associazione Voceincanto ed il suo Direttore Gianna Ghiori vi invitano a partecipare ad un Concerto dedicato alla Primavera, alla sua bellezza ed alla sua freschezza, caratteristiche che si ritroveranno nelle giovani voci del coro Voci Bianche Voceincanto e nell’intensità del Coro MANI BIANCHE.

L’appuntamento, ad ingresso gratuito, è fissato per Venerdì 6 Maggio alle ore 18:00 presso la Sala dei Concerti di CaMu, Casa della Musica, Fraternita dei Laici, Piazza Grande Arezzo.

L’unicità del Coro Mani Bianche Voceincanto. Molto più di un classico coro, il Coro Mani Bianche Voceincanto è un progetto innovativo e sperimentale che dà vita ad un coro solidale, inclusivo ed integrato ispirato al famoso sistema fondato in Venezuela dal maestro José Antonio Abreu, esperienza imitata in diversi Paesi del mondo, adattata e arricchita.

Durante tale concerto il confine tra le diverse espressioni artistiche e umane scomparirà e si scoprirà un coro dove si vive la musica anche attraverso il linguaggio dei segni. Liberi di esprimersi in musica che diventa accessibile a tutti, ognuno “canterà” con il mezzo espressivo che sente più naturale, ci sarà chi utilizzerà la voce e chi farà cantare le sue mani vestite di guanti bianchi muovendole nell’aria, dipingendo emozioni grazie alle molteplici possibilità offerte dalla lingua dei segni.

Locandina