NUOVE ACQUE? meglio le VECCHIE

Le vessazioni del monopolista

In principio fu…l’ARIA,
e per fortuna è ancora gratis.
.
Poi venne l’ACQUA,
bene primario in regime di monopolio non pubblico.
.
Mi sono imbattuto in un Safari Burocratico dopo aver preso in affitto casa a Castiglion Fiorentino che da molti anni non aveva il contatore per l’acqua.
Nonostante fosse agosto ho confidato nell’Umana Comprensione per un bene primario di affrettare la pratica, ma mi sono trovato davanti ad un muro di pretese.
  • MALA-GENESI delle NUOVE ACQUE
Vale la pena ricordare che, nonostante un referendum che richiedeva il rendere pubblica e non privata la gestione, i nostri governanti hanno sfacciatamente bypassato questa istanza popolare ed hanno fatto come pareva a loro.
Ad Arezzo il maggior partito di sinistra sponsorizzava la privatizzazione, lui che dice essere per…il popolo.
Nel momento che persero il referendum, il locale segretario di quel partito, con una giravolta completa – il Tonneau in aviazione – uscì sui giornali col grido…Abbiamo Vinto!
Il tempo di verificare la sconfitta e subito fu tentato di ingarbugliare…le acque e la mente delle persone per passare non da perdenti, ma da vincitori.
.
Il sindaco di Arezzo che era di quel partito che siglò l’accordo con l’azienda a capitale francese che ottenne la gestione delle acque, finito di fare il sindaco, divenne presidente di Nuove Acque.
.
Compitino per la classe 5a elementare.
Un sindaco fa un accordo con una società privata e poi diventa presidente di quella società, cosa ne pensate bambini?
Partito senza pudore.
  • INFO? A pagamento!
Se vuoi una semplice informazione da Nuove Acque e non hai telefono fisso – chi oggi lo detiene? – le informazioni sono date con telefonata a numero 199 a pagamento.
Il numero verde è solo per chi ha il telefono fisso, cioè quasi nessuno.
.
Ecco la monopolista di bene primario specula sulle chiamate, quando le altre utenze – Elettricità e Gas – forniscono informazioni gratuite.
  • PARBLEU – sono Francesi – questo alloggio di contatore non è a norma…
mi dice il tecnico a voce, Dovete allargarlo.
Trovato muratore ad agosto, fatto allargamento, con una trovata estetica che ha evitato di incappare nel benestare della Soprintendenza Belle Arti.
Invio foto, richiamo tecnico, viene…
…E NO! la parte bassa del foro sul muro non è in piano,
dislivello di un centimetro.
Mettete allo stesso livello la superficie, e richiamatemi.
Tuona il tecnico come la Wanda Osiris regina del palcoscenico con la sicumera che qui o noi, o niente acqua.
Ho proposto che bastava usare una vite più lunga di un centimetro,
oppure di mettere la staffa non nella parte bassa, ma frontale,
oppure di mettere uno spessore di un centimetro.
Rien, Rien, Niente Niente voglio quel centimetro!
Ma si rende conto che è Ferragosto ed il muratore sarà disponibile tra 10 giorni?
Voglio quel centimetro! conferma il tecnico con la tecnica del O Così o Pomì.
.
Alcuno aveva lasciato un foglio di istruzioni complete, con non solo le misure, ma anche le caratteristiche di finitura.
Con istruzioni complete scritte al momento della domanda si evitava di perdere 1 mese.
Ma cosa importa a loro.
  • VITA da CAMPING
Meno male che a Castiglioni sono presenti molte preziose fontane.
La mattina con secchi e bottiglie faccio rifornimenti e dopo aver sviluppato una complessa procedura con catinelle in sequenza riesco a lavarmi ed addirittura a riciclare l’acqua da gettare mettendola nella cassetta di scarico del WC.
Non una goccia sprecata. Camping nel centro storico di Castiglioni.
.
Non sono mancate le scene da film anni ’50, o di sbarcato a Lampedusa.
.
La fonte dove vado è sede di un gruppo di vecchiette a chiacchiera, su regolari sedie di paglia poste a emiciclo, praticamente un parlamento.
Vedere uno che va alla fonte a lavarsi la faccia, ascelle ed i denti, verrebbe di pensare ad uno in disgrazia.
Per cui ho dovuto tenere una Lectio Magistralis alle vecchiette sulle modalità di Nuove Acque, ed ora mi amano e sono a loro simpatico, e non disgraziato.
  • COSTI ESOSI
Il monopolista ha richiesto il pagamento anticipato di una staffa porta contatore per € 250+iva. Un pezzo di metallo che a largheggiare può costare 30 euro.
Spesa obbligatoria.
E’ come se vai dal meccanico per riparare l’auto, e lui ti chiede i soldi per comprare i cacciaviti e le pinze.
Poi se vuoi mettere la staffa ed il contatore occorre sistemare i tubi presenti.
Ulteriore richiesta di 150 euro + iva.
MA – dice il tecnico – quel vecchio tubino che si erge a lato del vecchio impianto, Segatelo voi.
Mi domando allora cosa comprendano il pagato per spese idrauliche
  • ALTRI COSTI che solo l’acqua , bene primario ha.
Tra tutte le utenze, Gas, Elettricità, Acqua non si comprende perché per il contratto dell’acqua vengano richiesti 60 euro di contratto e 20 di bolli.
Ma che vado a comprare un immobile?
Le altre utenze non hanno alcuna spesa di entrata.
.
  • PRIMA di VEDERE SGORGARE la PRIMA GOCCIA…
…avrò speso quasi 700 euro, che corrispondono al mio consumo di 7 anni di acqua.
Ho pagato 7 anni in anticipo, e sono ancora senza acqua.
.
Sono oltre un mese che sono a mollo
…ma che dico…a secco,
ed ancora non ho l’acqua.
.
Per il gas siamo in mano alla Russia.
per le acque e l’elettricità alla Francia.
Qualche politico potrà mai pensare a noi?
.
Rimane da importare un’altra cosa definitiva dalla Francia.
La Rivoluzione Francese, forche e calci in culo…
che daremo gratis.
Noi sudditi, siamo Signori.
.
🎙️ Sconsolato, mi affido al Gospel,
alla preghiera a Dio in musica,
Take Me to the Water,
Portami all’Acqua,
da una affaticata Nina Simone,
come me.
Piero ROSSI
Aretino Turista ad Arezzo,
itAlien Immigrato in Italia
.
altri articoli di Piero Rossi
Il giornalismo è scrivere ciò che qualcun altro non vuole che sia scritto.
Tutto il resto sono pubbliche relazioni.

George Orwell