Sciopero delle Farmacie Comunali della Toscana lunedì 30 maggio: nota stampa di Confservizi Cispel Toscana

Relativamente allo sciopero per il rinnovo del CCNL Assofarm proclamato dalle sigle sindacali dei lavoratori delle Farmacie Comunali della Toscana per la giornata di lunedì 30 maggio, con presidio dalle ore 10 alle ore 12sotto la sede di Confservizi Cispel Toscana a Firenze, segnaliamo la dichiarazione congiunta del Presidente dell’Associazione Nicola Perini e del Coordinatore Farmacie Alessio Poli:“Confservizi Cispel Toscana è solidale con i lavoratori e le lavoratrici delle farmacie comunali, stanchi dopo aver operato per due anni in prima linea durante l’emergenza epidemiologica, lavorando spesso ai limiti dell’organico e con turni superiori rispetto alla normale operatività, garantendo comunque quel fondamentale servizio di presidio sul territorio per i cittadini.

Tuttavia, apprendiamo con stupore la notizia dello sciopero sotto la sede dell’Associazione, dal momento che le OO.SS. non ci hanno mai chiesto un incontro sul tema, che peraltro non vede Confservizi Cispel Toscana operativa in prima persona, dal momento che il rinnovo del CCNL è di esclusiva competenza di Assofarm, l’associazione nazionale.

Non comprendiamo inoltre l’organizzazione di uno sciopero nel pieno della trattativa, che ha la sua ripresa già fissata in agenda per martedì 31 maggio. Come Associazione di categoria regionale, stiamo lavorando e da sempre lavoriamo per salvaguardare il sistema delle farmacie pubbliche e dare loro nuovi impulsi imprenditoriali che mantengano tutto il sistema sempre più in rete con il sistema sanitario regionale, e siamo a disposizione da subito per avviare un confronto su tutti questi temi, nell’interesse dei cittadini e dei lavoratori, sfruttando già l’occasione di incontrarci lunedì durante lo sciopero sotto la nostra sede”.