Stamani l’ultima tappa del progetto “Te me piaci poco”

Il Prefetto Maddalena De Luca ha partecipato questa mattina all’ultima tappa del progetto “Te me piaci poco” finalizzato alla prevenzione contro le truffe agli anziani e realizzato a seguito della sottoscrizione di un protocollo d’intesa tra la Prefettura ed il Comune di Arezzo.

L’iniziativa ha rappresentato un momento di grande valore per tutti i cittadini ed è stato un concreto segnale di risposta alla domanda di sicurezza che viene costantemente rivolta allo stato ed alle altre istituzioni che svolgono la propria azione sul territorio.

Il Prefetto ha, infatti, sottolineato come “il bisogno di sicurezza, in società complesse come la nostra, divenga sempre più importante, perché scaturisce dall’interazione di molteplici fattori ambientali, sociali, economici, che rendono i cittadini ed, in particolare, quelli appartenenti ad alcune fasce di popolazione, più vulnerabili rispetto ai pericoli conseguenti alle azioni delittuose di alcuni soggetti che, spesso, non si fanno scrupolo di approfittare della correttezza e della fiducia di questi ultimi”.

“Per queste persone”, ha proseguito il Prefetto, “la truffa subita, oltre all’immediato danno economico che ne consegue, rappresenta anche il rischio di veder compromettere il proprio sistema di relazioni umane, con la conseguenza  di un progressivo deterioramento della qualità della vita stessa dovuto all’adozione di atteggiamenti di chiusura e di rifiuto di ogni socializzazione”.

Il Prefetto ha poi evidenziato come il progetto realizzato abbia rappresentato un grande ed importante segnale di vicinanza ai cittadini, specialmente in un momento storico così complicato, dove spesso risulta difficile interpretare la realtà, anche e soprattutto a causa di continue emergenze e di scenari sociali in continua trasformazione.