Tanti: “In arrivo altre risorse per le attività estive, a luglio e agosto altre due “finestre” per ottenere i buoni”

"Numeri record, erogati 1120 buoni. Famiglie già soddisfatte per il 92%, non applicare l'Isee ha permesso di dare contributi anche a chi non prende il reddito di cittadinanza"

Lucia Tanti
Lucia Tanti

“Per il progetto “TempoBello” si aprono altre due “finestre” che permetteranno ad altre famiglie di poter ricevere il bonus di 150 euro per ogni figlio e scegliere le attività estive offerte dalle 47 associazioni che il Comune di Arezzo ha accreditato.

La prima finestra sarà ad inizio luglio e la seconda ad inizio agosto così da estendere le opportunità anche per chi ha necessità di avere una risposta nella seconda parte dell’estate. I numeri come sappiamo sono stati da record tali da mettere a dura prova anche il sito del Comune che ha comunque retto bene all’impatto. Vediamo i dati, quelli accertati e quindi veri: a giugno sono stati erogati 1120 buoni per le famiglie con figli dai 3 ai 14 anni su un totale di 1215 richieste, quindi al momento restano inevase 95 richieste accertate.

Nella fascia dai 3 ai 36 mesi sono stati invece erogati 233 buoni, coprendo completamente le richieste e la copertura di risposta è del 100% è anche per le richieste delle famiglie con bambini disabili ai quali è stata data la priorità. I dati quindi ci dicono alcune cose: la misura ha avuto successo e ha dato una risposta immediata ad oltre il 92% di chi ha fatto correttamente richiesta, i numeri sono stati imponenti e ciò dimostra che tenere chiuse le scuole tre mesi in estate è poco meno che incivile.

Come detto fin da subito questa opportunità prevede altre “finestre” di erogazione, l’ultima delle quali nei primi giorni di agosto. Il tempo ha permesso di leggere meglio i dati e anche alcune proteste. I dati ci dicono che non aver applicato l’Isee ha permesso di dare risposte anche a chi non prende il reddito di cittadinanza; abbiamo messo al centro il ceto medio, questo era il mio obiettivo perchè questa è ormai una priorità nazionale. Inoltre ricordo che per le attività ludico ricreative i nidi e le scuole dell’infanzia comunali sono aperti dal 4 al 28 luglio. Al momento abbiamo soddisfatto il 97% delle richieste e stiamo lavorando per dare risposte anche al 3% rimasto ‘in sospeso’”.