Piazza Risorgimento inaugurata

" E' una piazza che ha tutti gli ingredienti per diventare ciò che non è mai stato: un salotto, un punto di sosta nel cuore commerciale della città." E' con queste parole che il sindaco Luigi Lucherini ha accolto la fine dei lavori di ristrutturazione di piazza Risorgimento, che ha definito " un gioiello, un punto strategico che ha ritrovato dignità e decoro al quale fanno degna corona alcuni negozi di livello, la Borsa merci, l'APT ed una vicina sala cinematografica."
Viva soddisfazione ha espresso anche l'assessore Alessandro Ghinelli il quale dopo aver ricordato che il progetto ha rispettato in pieno tempi e costi previsti, ha sottolineato che i lavori – cominciati a metà gennaio in piazza S. Jacopo – sono stati eseguiti rispettando le esigenze dei commercianti che proprio durante il periodo vedono concentrarsi le vendite. " Ai commercianti devo rinnovare i miei ringraziamenti – ha aggiunto – per aver sopportato con grande spirito di collaborazione i disagi inevitabili. Questo di piazza Risorgimento è indubbiamente un intervento qualificante di come questa Amministrazione sta migliorando l'ambiente urbano e quindi la qualità della vita degli aretini. Abbia reso vivibile una parte di città troppo a lungo dimenticata, consentendo nel contempo di saldare, non solo formalmente, questo luogo con Piazza S. Jacopo e di collegare le due arterie pedonali della città, via Madonna del Prato e Corso Italia."
I lavori, il cui costo complessivo è di 450.000 Euro, consistono in una nuova pavimentazione in pietra serena e illuminazione della piazza ( con punti luce incastonati nel pavimento), realizzazione di una fontana e la messa in opera di piante e panchine che la renderanno completamente pedonalizzata.
Per quanto concerne i due segmenti di Corso Italia rimasti ancora con la vecchia asfaltatura – da piazza S. Jacopo vero via Spinello e verso via Roma – Ghinelli ha annunciato che presto verrano uniformati al resto del sistema delle due piazze ristrutturate.

Articlolo scritto da: Andrea Mercanti