I Concerti di Arretium 2005-2006

I Concerti di Arretium vedranno sul palcoscenico del Teatro della Bicchieraia, anche per questa settima edizione, ospiti illustri e impegnati in programmi di sicuro interesse
?Mozart e intorno a Mozart?, ma senza dimenticare la contemporaneità. Questa in estrema sintesi potrebbe essere la motivazione, che sta alla base del programma della nuova stagione dei Concerti di Arretium. Mozart perché, com?è noto, nel 2006 ricorrono i duecentocinquanta anni dalla nascita del grande salisburghese. Il 15 ottobre in scena troveremo I Virtuosi della Badia, l?eccellente ensemble fondato e diretto dal violoncellista Vittorio Ceccanti, con i due concerti di Haydn (per violino e per violoncello) e un capolavoro: la Serenata op. 48 di Piotr Ilic Cajkovskij.

Il 5 novembre troveremo I Solisti di Salisburgo, ovvero il quartetto d?archi che si è formato all?interno del Mozarteum Con loro un virtuoso del clarinetto, Darko Brlek, per un programma naturalmente incentrato su Mozart: suo anche il maggiore dei brani in cartellone: il Quintetto per clarinetto e archi, che costituisce uno dei capolavori della maturità mozartiana a seguire in programma una delle più celebri pagine del salisburghese, il Quartetto KV 465, universalmente noto come delle ?Dissonanze?.
A seguire il 19 Novembre una delle due produzioni realizzate in collaborazione col Festival Mozart di Rovereto: il Duo Millemiglia, formazione tanto inusuale (arpa e fisarmonica), quanto affascinante, in programma pagine che preparano l?età di Mozart e pagine di autori contemporanei che riscrivono temi mozartiani celebri.
Neoclassicismo protagonista anche il 3 Dicembre, concerto che vedrà sotto i riflettori il violinista Francesco Manara, primo violino della Filarmonica della Scala, ed oggi acclamato solista sui palcoscenici di tutto il mondo. Il Neoclassicismo francese, quello di Ravel, ed il neoclassicismo russo nelle pagine di Prokof?ev. Completa il programma l?emozionante Sonata di Debussy, capolavoro di un musicista che ha segnato in maniera indelebile la nostra modernità.
Coi Fiati di Parma il 14 Gennaio ? oggi probabilmente il migliore tra gli ensemble di strumenti a fiato italiano ? ancora un capolavoro in programma, il Quintetto KV452, poi l?apertura sul mondo della trascrizione dall?opera, con una selezione dal Don Giovanni firmata dal suo stesso autore. Chiude la serata una brillantissima rarità viennese, La Chasse di Wranitzky, esempio mirabile di una ricchezza musicale che riesce ad unire il piacere dell?ascolto con la solidità della scrittura.
A seguire il 4 Febbraio, la seconda produzione che vedrà protagonista l?eccellente Quartetto Klimt (testimonianza di come le nuove generazioni di musicisti italiani conquistino meritatamente le platee internazionali) eseguire prima i due quartetti mozartiani per pianoforte e archi, poi un nuovo brano (in prima esecuzione assoluta), questo pure realizzato su e per Mozart di Matteo D?Amico, compositore italiano di consolidata reputazione.
?La sonata classica: da Mozart a Schubert? : Vienna si racconta attraverso i tasti del ?pianoforte?, questo il titolo delle due serate tematiche realizzate in Collaborazione con l?Accademia Pianistica ?Incontri col Maestro? di Imola (il 18 Febbraio) e con la Scuola di Musica di Fiesole ( il 22 Aprile ). In questi due incontri tre allievi dell?Accademia fondata da Franco Scala e tre allievi della classe fiesolana di Maria Tipo affronteranno appunto la sonata classica, che costituisce uno dei capisaldi della storia della musica in occidente.
Col recital di Alessio Bax ( 11 Marzo )? pianista di consolidata reputazione internazionale ? troviamo in programma uno dei monumenti del repertorio pianistico: i Quadri di un?esposizione di Modest Musorgskij, pagina che vorremmo dire leggendaria, divenuta elemento essenziale della nostra ?colonna sonora? generazione dopo generazione.
Il 25 Marzo, in collaborazione con Concorso violinistico ?Postacchini?, I Concerti di Arretium ospitano il vincitore 2005: Malvina Sosnovska. Il Concorso ?Postacchini? è una delle maggiori competizioni violinistiche europee, attraverso la quale si sono laureati molti giovani talenti. Tra questi spicca proprio Malvina Sosnovska (figlia d?arte), musicista che non solo ha dimostrato di possedere un?eccellente tecnica, ma anche la maturità necessaria ad affermarsi come interprete.
I Concerti di Arretium si sono sempre distinti per aver proposto al pubblico progetti speciali, spesso incentrati sul rapporto tra musica e letteratura. E? il caso, il 9 Aprile, del concerto dell?Intersemble Trio, la formazione padovana fondata dal compositore e pianista Bernardino Beggio. Il programma, infatti, racconta dell?affascinante rapporto tra Jorge Luis Borges, il celebre scrittore argentino, ed il più famoso dei compositori porteñi: Astor Piazzolla. Un rapporto che, naturalmente, nasce e si sviluppa nel segno del tango, quello ?nuevo?, che ha fatto di Piazzolla uno dei compositori più amati dalle platee di tutto il mondo.

In chiusura il 6 Maggio un omaggio a Luciano Berio: le Folksongs, sulle cui celebri note si chiuderà la stagione. Ad eseguirle il Contempoartensemble, che lo stesso Berio ebbe a fondare insieme a Mauro Ceccanti, proprio allo scopo di creare un gruppo specializzato nei repertori moderno e contemporaneo.

Anche questa edizione della manifestazione si realizza in collaborazione con il Comune di Arezzo e con l? indispensabile sostegno dell? Ente Cassa di Risparmio di Firenze, che ,assieme a quello degli altri sponsor , rende possibile la realizzazione dell? iniziativa .

INFORMAZIONI
Fondazione Toscana Musica e Arte
Tel. 0575405166
[email protected]
www.fondazionetoscana.it

BIGLIETTERIA E PREVENDITA
Teatro della Bicchieraia, dalle ore 10 alle ore 13 e dalle ore 16 ad inizio spettacolo nei giorni dei concerti
BIGLIETTI
Intero Posto unico ? 14
Ridotto Posto unico ? 10

PRENOTAZIONI
Telefoniche: 0575405166 Fondazione Toscana Musica e Arte Arezzo
Mail: [email protected]

RIDUZIONI
– Persone al di sotto di 23 anni e al di sopra di 65 anni
– Insegnanti, studenti, scuole musicali e componenti gruppi musicali
– Soci Touring Club Italiano
– Soci Età Libera Cassa di Risparmio di Firenze
– Abbonati Rete Toscana Classica

Gli abbonamenti per la stagione 2005-2006 sono in vendita presso la sede della Fondazione Toscana Musica e Arte via G. Monaco n. 32, tel.0575405166
ORARIO : dal lunedì al venerdì dalle 9.30 alle 13 e dalle 16 alle 19
Informazioni: Fondazione Toscana Musica e Arte tel. 0575405166 e-mail: [email protected]
www.fondazionetoscana.it

ABBONAMENTI
ABBONAMENTO ROSSO-12 CONCERTI- ? 126 POSTO UNICO
ABBONAMENTO FREE -4 CONCERTI- ? 44 POSTO UNICO
BIGLIETTI : POSTO UNICO
INTERO ? 14 RIDOTTO ? 10

Articlolo scritto da: Fondazione Toscana Musica e Arte