BILANCIO 2007: meno spese correnti e nessun aumento fiscale

AREZZO – Anche nel 2007 la Provincia di Arezzo non ricorrerà all’esercizio provvisorio portando in approvazione il bilancio prima della fine dell’anno, e precisamente nel consiglio provinciale del 21 dicembre. Ad annunciarlo è il Presidente della Provincia Vincenzo Ceccarelli che illustra anche le linee principali del bilancio 2007. “Il bilancio del prossimo anno – spiega Ceccarelli – non si discosta molto da quello dell’anno precedente per quanto riguarda la quantità di risorse disponibili per gli investimenti e le politiche attive, tanto che la differenza apparente tra le due annualità è legata solo a fatti contabili. Le entrate programmate sono pari a 127 milioni di euro, quasi 34 dei quali derivanti dalle entrate tributarie dirette. Con queste risorse sarà garantito il funzionamento della macchina amministrativa, gli investimenti previsti e la gestione delle politiche attive.
Tutto ciò senza alzare la pressione fiscale nei confronti dei cittadini, nonostante le problematiche poste dalle ultime leggi finanziarie. Una scelta importante fatta in un periodo nel quale l’ente ha visto aumentare a dismisura le proprie competenze e spesso senza vedersi trasferire risorse in modo proporzionale alle nuove funzioni attribuite. Sul piano della spesa, si registra una significativa riduzione della spesa corrente, che scende da 75 a 68 milioni di euro. Se traduciamo questo dato in un indice di spesa pro-capite, possiamo concludere che nel 2007 ogni cittadino di questa provincia sopporterà un prelievo fiscale pari a circa 98 euro, per garantire il funzionamento dell’ente, ma riceverà in cambio investimenti per 140 euro.
Tutto questo in un quadro nel quale è facile verificare come, ogni anno, aumentino sia nella quantità che nella qualità i servizi che l’amministrazione provinciale mette a disposizione della comunità locale. Un segnale importante sarà dato anche per ciò che riguarda la stabilizzazione del personale dell’ente con 16 nuove assunzioni previste nei prossimi dodici mesi. Voglio infine ricordare che il 2007 sarà l’anno della grande mostra su Piero Della Francesca sulla quale la Provincia, che è l’ente capofila della sua organizzazione, investirà direttamente 250.000 euro”. Insieme al bilancio viene portato in approvazione anche il piano triennale degli investimenti per il periodo 2007-2009. “Sarà pari a 133 milioni di euro – afferma ancora il Presidente della Provincia – la massa degli investimenti programmati per i prossimi tre anni. Nel rispetto delle scelte programmatiche, anche per il triennio 2007-2009 i settori nei quali si è scelto di programmare i futuri investimenti sono quelli tradizionali della viabilità provinciale, edilizia scolastica, edilizia provinciale in genere e opere di difesa del suolo. In particolare, per quanto riguarda la viabilità regionale e provinciale, il programma presenta interventi nel triennio per complessivi 33 milioni di euro, di cui 25 con fondi propri, dedicati soprattutto alla manutenzione straordinaria, ristrutturazioni e adeguamenti ai fini della sicurezza, nonché a importanti interventi riguardanti le varianti di Pieve al Toppo, Sp 25 Misericordia e la ristrutturazione della Sp 28 Siena-Cortona, nei pressi del nuovo Ospedale Regionale e delle Sr 70, 71 e 258. Questi investimenti si aggiungono a quelli straordinari sulla viabilità regionale, già avviati con il bilancio 2003. Di grande rilievo, ancora una volta, l’impegno programmato per l’edilizia scolastica. Il programma prevede, infatti, investimenti per quasi 28 milioni di euro, anche se per la realizzazione di alcuni interventi sarà necessario usufruire di finanziamenti nazionali. Gli interventi più significativi riguardano il Liceo Scientifico, l’ITIS e l’Istituto Professionale di Arezzo e il nuovo Polo scolastico di Sansepolcro. Per la realizzazione della nuova sede della Provincia e per gli interventi negli altri edifici di competenza dell’ente, il programma prevede interventi per 21 milioni di euro, nella grandissima parte destinati alla costruzione del nuovo centro direzionale della Provincia in viale Mecenate. Nel settore della Difesa del Suolo, infine, gli investimenti saranno pari ad oltre 15 milioni di euro. Questa mole notevole di interventi rischia però di subire rallentamenti dai vincoli previsti dalla legge Finanziaria, non ancora approvata dal Parlamento”, conclude il Presidente della Provincia Vincenzo Ceccarelli. Il bilancio è già stato posto all’attenzione della Commissione bilancio del consiglio provinciale. “Alla riunione– spiega il Presidente della Commissione Rino Giardini – hanno partecipato anche i capigruppo consiliari che hanno espresso un giudizio positivo sia sulla correttezza del metodo seguito che sulla completezza della documentazione. Apprezzati anche, ovviamente con accenti diversi nella dialettica politica, il volume degli investimenti programmati, la diminuzione delle spese correnti e l’indizione di nuovi concorsi per l’assunzione di personale”, conclude Giardini.