Giacomo Cherici relatore del seminario ‘Educazione Civile’

AREZZO – Il sesto seminario culturale, organizzato dall’Ente nella propria sede Aretina, ha trattato una profonda analisi sul servizio di Igiene Urbana della città di Arezzo e più in particolare sulle migliori pratiche atte a contenere la crescita della produzione di rifiuti a livello locale.

Il relatore Giacomo Cherici, responsabile marketing di Aisa, ha posto l’accento in modo particolare sulla importanza di un radicale cambiamento dei costumi e delle abitudini dei cittadini.

“Molti si prodigano per un miglioramento delle raccolte differenziate, ma la vera differenza si determina nel momento dell’acquisto dei beni e dei prodotti”. Particolare attenzione quindi agli imballaggi delle merci, all’impiego di prodotti usa e getta, al ritorno alla bottiglia di vetro e durante la spesa è indispensabile preferire merci prive, per quanto possibile, di imballaggio ed i cui scarti siano facilmente riciclabili.

L’assemblea, composta da circa 50 persone, ha posto numerosissime domande in un clima di collaborazione decisamente positivo. E’ stato per Aisa il primo incontro con una realtà, l’Ente Nazionale Sordi, che ha sottolineato l’importanza di organizzare queste iniziative.

Un particolare ringraziamento da parte di Aisa va al Presidente ENS Patrizio Sisti e a tutti i partecipanti che sono stati invitati a visitare gli impianti di trattamento dei rifiuti dell’Azienda aretina.