Meyer: donato da Lions e Misericordia un ecotomografico

FIRENZE – Un sistema ecotomografico portatile digitale. E’ l’importante attrezzatura che oggi è stata ufficialmente consegnata ai vertici dell’Azienda e della Fondazione Meyer, donata dal Distretto 108 Lions Toscana e dalla Confraternita Nazionale delle Misericordie. L’apparecchiatura arricchisce sotto il profilo diagnostico l’Unità Multidisciplinare di diagnosi e terapia dei difetti congeniti e delle patologie fetali dell’Ospedale Pediatrico Meyer. La donazione è a completamento della campagna promossa dai Lions Toscana e dalle Misericordie nel 2001, campagna di raccolta fondi a favore dell’Ospedale Meyer che ha permesso in questi anni di donare al centro pediatrico fiorentino anche attrezzature per l’Oncoematologia e per l’Oculistica.

La consegna è avvenuta questa mattina nei nuovi ambulatori dell’Unità Multidisciplinare al Nuovo Meyer di Villa Ognissanti, alla presenza del direttore della Fondazione Meyer Carlo Barburini, del direttore del Centro Ettore Cariati e del chirurgo Bruno Noccioli, dell’ex Governatore Lions Toscana Lucia Livatino e dell’attuale Governatore Enrico Banti, dell’avvocato Paolo Fanfani, Governatore Lions ai tempi dell’inizio della campagna di raccolta fondi e dal Presidente della Confederazione Nazionale delle Misericordie, Gianfranco Gambelli.

Il sistema ecotomografico portatile digitale ha funzioni molto simili a quelle dell’ecografo ma con le caratteristiche di un vero e proprio portatile. Grazie alle ridotte dimensioni, può essere utilizzato anche in sala operatoria. Inoltre consentirà agli specialisti di intervenire su patologie gravi con metodiche all’avanguardia come la trasfusione fetofetale, nel caso estremamente complesso di gravidanze gemellari con una sola placenta. Grazie a questo sistema sarà possibile individuare le zone del passaggio di sangue da un feto all’altro e di intervenire con la coagulazione laser dei vasi placentari.