Al via Fotoconfronti 2008

Per una volta la fotografia dei grandi lascia lo spazio a quella dei più giovani. E’ il caso della prima Biennale della Giovani Fotografi che vive il suo momento culminante a Bibbiena nel prossimo fine settimana. L’iniziativa, organizzata dal Club Fotografico Avis Bibbiena – con il sostegno di Comune, Provincia e Comunità Montana – presso il Centro Italiano della Fotografia d’Autore (CIFA), nasce dalla più recente evoluzione della manifestazione Fotoconfronti, ormai divenuta uno dei punti di riferimento del calendario nazionale della fotografia, nonché una delle 7 tappe di Portfolio Italia. Nell’ambito di Fotoconfronti, gli organizzatori hanno deciso di biennalizzare il noto concorso nazionale “Crediamo ai tuoi occhi”, l’unico in Italia che prevede la pubblicazione delle opere del vincitore in un libro fotografico edito nella collana della Federazione Italiana Associazioni Fotografiche (FIAF), lasciando uno spazio biennale per valorizzare la produzione dei giovani provenienti dalle scuole di fotografia o anche autodidatti. Grazie a questa iniziativa, 20 autori di tutta Italia avranno la possibilità di esporre nel prestigioso spazio del CIFA di Bibbiena, nel periodo compreso tra il 24 Settembre e il 9 Novembre. Le mostre saranno inaugurate Sabato prossimo, alle ore 12.30, alla presenza del Presidente della Fiaf Fulvio Merlak e del sindaco di Bibbiena Ferruccio Ferri, nell’ambito del programma di Fotoconfronti, che si apre alle ore 9.00, con una sessione di lettura di portfoli fotografici. Ad arricchire il panorama di fotoconfronti – che proseguirà fino al pomeriggio di domenica – le mostre di Larry Fink e Pedro Meyer. Larry Fink, autore americano di fama mondiale, è considerato uno dei più grandi fotografi di sempre nel settore del sociale. Abbinata mostra di Fink “Effetto Luce”, è in programma la presentazione del concorso fotografico “Luce”, indetto dalla casa vinicola Marchese De Frescobaldi. Di particolare interesse, la mostra “Heresies a Retrospective”, dello spagnolo Pedro Mayer, ospitata nel corridoio centrale del CIFA. Si tratta della retrospettiva di 40 anni dei lavori di uno dei fotografi più innovativi del panorama internazionale. Questa mostra è attualmente aperta in contemporanea in 60 musei del mondo. Da segnalare anche una interessante tavola rotonda, in programma per la mattina di domenica, alle ore 10.00, dedicata al fenomeno delle “Foto-community”.