Arieti: una stagione da ricordare

AREZZO – Nonostante la sconfitta subita domenica scorso sul campo del Rufus San Vincenzo per 39 a 0, gli Arieti del Rugby aretino hanno di che ricordare nella loro prima stagione del campionato di serie “C” 2007/2008.
Domenica, la supremazia territoriale del più esperto Rufus, avvantaggiato anche dalle numerose assenze per infortunio tra le fila aretine, non ha comunque rovinato la festa per i ragazzi di Mister Mazzi che hanno concluso questo loro primo campionato a testa alta, nonostante le difficoltà iniziali con cui si sono dovuti scontrare.
Come non ricordare la partita d’esordio giocata contro il Pisa in tredici e con l’emozione di chi si appresta a vivere un’esperienza con spensieratezza ed il massimo entusiasmo possibile. I due derby con l’altra compagine aretina del Vasari Rugby, affrontati sempre con vigore e sportività, e le due splendide partite, del girone di ritorno, contro il Pisa e contro gli Etruschi Livorno, dove in dodici hanno rischiato di vincere. Tutte linee che tracciano un cammino stagionale contornato anche da quattro ottime vittorie che piazzano gli Arieti ad un settimo posto in classifica che rendono questa stagione sicuramente da ricordare.
L’impegno e la grinta resi dai giocatori contraccambiano le aspettative dei tifosi e degli sponsor che hanno sempre creduto su questa nuova società senza riserve.
La Società conclude tirando un sospiro di sollievo, gratificata da risultati positivi, si prepara sin da ora ad affrontare la nuova stagione con una bagaglio di esperienza adeguato ed una base di giocatori solida e coesa.
Vero uomo in più di questa squadra, è comunque l’allenatore Michele Mazzi. Nonostante ai più possa sembrare brusco nei modi, ha gestito il gruppo in maniera esemplare, trasmettendo a tutti la propria passione per questo sport, spronando i giocatori nella ricerca di una propria identità in campo. Adesso ha finalmente materia umana su cui lavorare coerentemente per il prossimo anno, concentrandosi su quelle sfaccettature caratteristiche del gioco di questa squadra per mirare a traguardi migliori, primo fra tutti la conferma di quanto di buona fatto sino ad oggi.
Il prossimo campionato, che inizierà nel mese di ottobre, dovrebbe vedere la serie C Toscana sempre divisa in due gironi, il girone 1 detto “d’elite”, ed il girone 2, con la partecipazione di entrambe le squadre aretina a quest’ultimo. Sicuramente la stagione che verrà sarà più accesa e combattuta, vita l’esperienza maturata non soltanto dai biancorossi ma anche da squadre come Empoli e Mugello che vorranno fa sentire maggiormente la loro presenza nel girone. La speranza è quindi di poter assistere ancora alle scornate della proverbiale testa dura degli Arieti del Rugby aretino.

Formazione: Parati, Falchi, Tarquini, Salvi, Infelici, Cangi E. (Perferi), Omizzolo, Paggini L., Chini, Paggini M., D’Antonio, Vanni (Madon), Avella, Cangi A. (Monti), Severi.

Le altre partite: Etruschi Livorno Rugby – Rufus S. Vincenzo 15-3; Pro Spezia Rugby – Montelupo Empoli 5-55; Villaggio Rugby LUCCA – Rugby Mugello (già giocata il 24/02/2008 e conclusa con il risultato di 66 – 7); Riposa CUS Pisa.

Classifica: CUS Pisa 62, Pro Spezia 57, Rufus S. Vincenzo 46, Etruschi 40, Lucca 40; Vasari B 38, Arieti 19, Mugello 14, Montelupo Empoli 6.