Lotta alle zanzare tigre ed a quelle comuni

AREZZO – Con la primavera e l’approssimarsi dell’estate si ripropone il problema delle zanzare. La presenza dell’Aedes albopictus (zanzara tigre) pone sia l’Amministrazione che i cittadini nella condizione di dover agire con la necessaria tempestività per contenerne la proliferazione. Il Comune ha già iniziato ad effettuare gli interventi di disinfestazione con prodotti larvicidi nei tombini e nelle caditoie della città e delle periferie. Si ricorda infatti che l’habitat privilegiato della zanzara tigre è costituito proprio dai piccoli ristagni di acqua: vasi, sottovasi, vasche, fontane, grondaie, secchi, bidoni, pneumatici abbandonati. Per una efficace lotta a tale fastidioso insetto è dunque indispensabile la doverosa collaborazione dei cittadini che si dovranno fare carico della disinfestazione dei possibili focolai larvali all’interno delle proprietà private, attraverso l’utilizzo di prodotti facilmente reperibili nelle farmacie. Tale obbligo è infatti sancito dall’ordinanza n. 1229 del 27 settembre 2005, tuttora in corso di validità, il cui testo è consultabile nel sito internet del Comune www.comune.arezzo.it : l’ufficio Ambiente del Comune di Arezzo è inoltre a disposizione per ogni informazione al riguardo e per eventuali specifiche segnalazioni al numero 0575/377538 – 377542.
Sul fronte della lotta alle zanzare comuni anche quest’anno saranno effettuate le operazioni di disinfestazione del territorio cittadino. Un’attività importante nella lotta alle zanzare è determinata dai trattamenti che in questa fase vengono condotti nei confronti dello stadio larvale e sulle uova degli insetti nelle zone ove è costante la presenza di acque stagnanti. Tali interventi consentono infatti di interrompere nella fase iniziale il ripetersi dei cicli riproduttivi degli insetti che, sovrapponendosi gli uni agli altri senza nessuna azione di contrasto, possono causare infestazioni non più contenibili specie nella stagione estiva. Gli interventi contro le forme adulte degli insetti hanno una efficacia temporanea, per cui vengono previsti come interventi circoscritti nel caso di presenza di elevate densità dell'insetto.
Tuttavia la puntuale esecuzione dei trattamenti non è condizione sufficiente per una efficace lotta alle zanzare, molto dipende anche dall’accortezza e sensibilità dei cittadini, ricordiamo infatti che, molte delle infestazioni segnalate dalla cittadinanza ,possono essere causate da microfocolai di insetti sviluppatisi presso le private abitazioni, per la presenza di piccoli ristagni di acque nei sottovasi dei fiori, in recipienti per l’irrigazione di orti e giardini, nei pozzetti di sgrondo delle acque meteoriche etc che costituiscono un habitat ideale per lo sviluppo delle zanzare.
È di fondamentale importanza quindi che anche i cittadini si adoperino alla eliminazione presso le proprie abitazioni di tutti i siti presso i quali possono generarsi focolai di riproduzione degli insetti.