Minguzzi lottatore d’oro

PECHINO – Andrea Minguzzi (nella foto) ha vinto la medaglia d'oro nella lotta greco-romana, categoria 84 kg. Il 26enne azzurro, alla sua prima partecipazione ai Giochi, ha trionfato superando in finale l'ungherese Zoltan Fodor. Minguzzi dà all'Italia il sesto oro a Pechino 2008. Il medagliere azzurro comprende anche 4 argenti e 3 bronzi.
Il podio del torneo è completato dal turco Nazmi Avluca e dallo svedese Ara Abrahamian che si sono aggiudicati il bronzo.
Proprio Abrahamian oggi si è reso protagonista di un gesto clamoroso durante la cerimonia di premiazione. Ricevuta la medaglia di bronzo, lo svedese è sceso dal podio e ha lasciato la medaglia a terra. Abrahamian aveva perso in semifinale contro Minguzzi. Motivo della protesta, il verdetto arbitrale favorevole all'italiano. Abrahamian si era anche rifiutato di stringere la mano all'azzurro.
La semifinale di Minguzzi contro lo svedese, caratterizzata da un grande equilibrio, era stata decisa al termine della seconda ripresa con un punto assegnato all'azzurro. Abrahamian aveva contestato il verdetto allontanandosi dal tappeto, ma le proteste del suo staff non avevano modificato la decisione dell'arbitro.
''La sconfitta in semifinale è stata completamente ingiusta – accusa – Questa medaglia non mi interessa, io volevo l'oro''. Lo svedese ha anche definito ''sleale'' la federazione internazionale.