Nelle ultime 48 ore oltre 15 incendi boschivi

Sono quindici gli incendi boschivi divampati nelle regioni meridionali nelle ultime 48 ore che hanno richiesto l’intervento della flotta aerea dello Stato, i cui velivoli, schierati sul territorio nazionale, sono stati concentrati proprio nei giorni scorsi, con l’apertura della campagna estiva anti-incendio boschivo 2008, in prossimità delle regioni del sud che le previsioni sul rischio di incendi boschivi, indicavano come le più esposte.
Ieri cinque roghi, favoriti dalla presenza di vento di scirocco, si sono verificati in Sicilia ed hanno richiesto l’intervento dei Canadair e degli elicotteri della protezione civile nelle province di Palermo, Trapani, Messina ed Enna. Due invece gli incendi, in Basilicata, che hanno interessato il Comune di Rotondella, nel materano, che sono stati domati nel pomeriggio grazie all’intervento di 2 idrovolanti Fire-Boss e un elicottero Eriksson S64.
Nella giornata di oggi, che ha visto impegnati i Canadair del Dipartimento della Protezione Civile, è ancora dalla Regione Siciliana che è giunto il maggior numero di richieste di interventi aerei, sei da questa mattina; due invece le richieste per l’intervento dei mezzi della flotta aerea dello Stato che sono giunte dalla Calabria. Al momento risultano spenti o sotto controllo i roghi che hanno interessato la provincia di Palermo e di Reggio Calabria, mentre i mezzi aerei stanno ancora operando su tre incendi nelle province di Enna, Messina e Catania. I piloti dei velivoli continueranno ad assicurare il lancio d’acqua e liquido ritardante sulle fiamme dei roghi ancora attivi finché le condizioni di luce consentiranno di operare in sicurezza.
La Protezione Civile ricorda che la maggior parte degli incendi boschivi è causata da mano umana, per comportamenti superficiali o, purtroppo, dolosi e che la collaborazione dei cittadini può essere decisiva nel segnalare tempestivamente ai numeri di telefono d’emergenza 1515 o 115 anche le prime avvisaglie di un possibile incendio boschivo, così da poter consentire alle squadre anti incendio boschivo di poter intervenire in modo tempestivo, così da poter ridurre il danno causato dal fuoco.