Scalata al Sasso di Simone, questa è la quinta edizione

Domenica 17 agosto, per gli appassionati di podismo, ci sarà un appuntamento imperdibile: la Scalata al Sasso di Simone, che ha tra i maggiori elementi del suo fascino lo spettacolare paesaggio della Riserva omonima. Giunta alla quinta edizione, viene realizzata dalla Provincia di Arezzo in collaborazione con il Comune di Sestino e la Unione Polisportiva Policiano. Il ritrovo è per le ore 8 del mattino a Sestino, dove sarà disponibile anche un bus navetta da e per il rifugio di Casa del Re. L’inizio delle gare è per le ore 10: quella competitiva categoria Adulti partirà da Sestino, mentre l’amatoriale categoria Adulti da Casa del Re. Alle ore 11.30 avranno inizio le gare delle categorie Giovanili, nei dintorni di Casa del Re. Ricchi premi per i primi classificati, ma ci saranno premi di partecipazione per tutti. "Sarà un’occasione – commenta l’assessore provinciale alla Conservazione della natura Angelo Maria Cardone – per mettere alla prova le doti atletiche dei partecipanti, ma anche per vivere un’esperienza indimenticabile in un ambiente incontaminato e particolarmente suggestivo. Un modo diverso ma assai piacevole di godere della bellezza dei paesaggi del nostro territorio". Ecco i percorsi. Quello della gara competitiva per adulti: Sestino – Sasso di Simone – Casa del Re per complessivi 11 km. Quello della gara amatoriale per adulti: Casa del Re – Sasso di Simone – Casa del Re, per un percorso di 7 km. La gara per bambini e ragazzi sarà a Casa del Re e dintorni di lunghezza differenziata da 200 m a 4.500 m. Per informazioni rivolgersi al Centro Visita di Sestino tel. 0575 772642, 339 4060025 – Rifugio Alpino di Casa del Re tel. 0575 772831. Le iscrizioni alla gara sono raccolte dalla U.P. Policiano (Fabio Sinatti) tel. 339 2214511. L’iniziativa è stata organizzata anche con la collaborazione della Comunità Montana Valtiberina Toscana, del Rifugio Alpino Casa del Re, dell’Associazione sportiva di Sestino e la partecipazione di alcuni sponsor che hanno contribuito ad arricchire il montepremi. La manifestazione fa parte del programma "Alla scoperta delle Aree Naturali Protette della provincia di Arezzo anno 2008" che beneficia del contributo della Regione Toscana.