Per il Papa vacanze di lavoro a Les Combes

Citta' del Vaticano – ''Vacanze di lavoro''. Cosi' l'Osservatore Romano – prendendo spunto dalla visita al Papa del segretario di Stato vaticano, card. Tarcisio Bertone, ricevuto da Benedetto XVI a Les Combes – titola un articolo dedicato al periodo di riposo che il pontefice sta trascorrendo in Valle d'Aosta. Secondo quanto reso noto da padre Federico Lombardi, direttore della Sala Stampa della Santa Sede, spiega il quotidiano, il porporato si e' trattenuto a pranzo e ha informato il Pontefice dell'invito del presidente del Senato Renato Schifani a tenere una conferenza sull'enciclica Caritas in veritate il prossimo 28 luglio a Palazzo Madama.

Intanto Benedetto XVI prosegue il suo soggiorno in Valle d'Aosta, durante il quale ''continua a imparare – secondo quanto ha dichiarato il direttore della Sala Stampa – come si vive con un polso ingessato e si e' attrezzato con un registratore per poter dettare le sue riflessioni, non potendo usare con facilita' la penna''.

In proposito, riferendosi ai dubbi rilanciati da alcuni media, i presidenti della Societa' italiana di ortopedia e traumatologia, Pietro Bartolozzi, e dell'Associazione sindacale chirurghi e ortopedici italiani, Michele Saccomanno, hanno dichiarato che i colleghi dell'ospedale di Aosta sono ''intervenuti con appropriate valutazioni clinico-scientifiche, realizzando le migliori possibilita' di guarigione della frattura'' del Papa.

Infine, prosegue l'Osservatore romano, padre Lombardi ha reso noto che Benedetto XVI ha regolari comunicazioni telefoniche con il fratello, che fra pochi giorni sara' al palazzo pontificio di Castel Gandolfo per trascorrere quattro settimane insieme a lui.

Nel frattempo, si legge ancora sul quotidiano della Santa Sede, e' stato definito il programma per i vespri presieduti da Benedetto XVI nella cattedrale di Aosta, venerdi' prossimo. Il Pontefice raggiungera' il capoluogo in automobile e nella piazza dell'Arco di Augusto sara' accolto dalle autorita'. Poi salira' sulla papamobile per attraversare il centro cittadino, passando da Porta Pretoria. Alla celebrazione in cattedrale sono attese circa 400 persone, tra sacerdoti, religiosi e religiose, oltre a due laici per ogni parrocchia e rappresentanti degli uffici diocesani e delle organizzazioni ecclesiali.

Dopo i vespri della liturgia del giorno in italiano e in francese, Benedetto XVI pronuncera' l'omelia. Al termine del rito uscira' sul sagrato per benedire gli altri fedeli presenti. Nel percorso di ritorno, passando per Introd, il Papa salutera' gli ospiti della locale casa di riposo