Studio sulle motivazioni allo sport tra i giovani

Indagare sulle motivazioni della scelta, ed anche dell'abbandono, dell'attività sportiva per fornire alle federazioni, alle società ed ai dirigenti elementi per favorire una maggiore partecipazione. Era questo l'impegno che Provincia e Coni si erano assunti con l'intero movimento sportivo aretino in occasione della Conferenza Provinciale dello Sport e che ha prodotto l'indagine “La motivazione allo sport in età evolutiva”, curata dal Dottor David Polezzi, della Facoltà di Psicologia dell'Università degli Studi di Padova, che ha focalizzato la ricerca sul territorio provinciale, testando centinaia di studenti delle scuole aretine. “Il lavoro – spiegano il Presidente della Provincia Roberto Vasai e quello del Coni Giorgio Cerbai – è finalizzato a comprendere meglio e più esaustivamente le motivazioni individuali legate alla scelta di attività sportive e presenta indubbiamente dei risultati di assoluto interesse per tutti coloro che a vario titolo si interessano di sport. L'indagine pone l'accento su alcune criticità nell'approccio del mondo giovanile alla pratica sportiva, individuando fattori determinanti nella volontà di fare sport, o di chiudere una esperienza da poco iniziata, riconducibili al ruolo delle famiglie, a quello della scuola o, aspetto davvero fondamentale, al contesto sportivo locale, nel quale agiscono con grande rilevanza le figure dei tecnici, degli allenatori e dei dirigenti. Si tratta, in sostanza, di comprendere meglio e in forme più compiute le dinamiche in corso nel settore dello sport, almeno per quanto concerne le attese e le frustrazioni di un universo assai complesso come quello dei nostri giovani”, concludono Vasai e Cerbai. Il lavoro chiama in causa tutti i soggetti (Istituzioni, Scuole, Associazionismo) che sono quotidianamente impegnati nella esperienza sportiva, sfatando, peraltro, idee e proposte finora perseguite. La presentazione della ricerca è in programma venerdì 9 Novembre alle ore 17 nella Sala dei Grandi del palazzo della Provincia e sarà proprio il suo curatore David Polezzi ad illustrare non solo lo studio, ma anche le possibili ricadute sul piano delle politiche nel campo dello sport. Nel corso dell'incontro ci saranno anche gli interventi del Professore Ordinario di Psicometria presso l'Università di Padova Giulio Vidotto, che tratterà l'argomento “Metodi di intervento della psicologia dello sport in adolescenti e giovani adulti”, e dello psicologo Mirko Dai Pra che affronterà il tema “Applicazioni pratiche del questionario sulla motivazione”.