Aritmie: per il ciclo “Arezzo, i grandi” tocca stavolta a Gino Severini

Domenica 25 maggio alle 17 alla Casa del Petrarca, con la partecipazione di Fabio Migliorati,direttore delle attività culturali del Comune di Arezzo, e di Michele Loffredo dellaSoprintendenza per i beni architettonici, paesaggistici, storici, artistici ed etnoantropologici di Arezzo, nuovo appuntamento con la serie di incontri “Arezzo, i grandi” organizzata nell’ambito della rassegna Aritmie dall’assessorato alla cultura del Comune di Arezzo, dal Dipartimento di Scienze della formazione, scienze umane e della comunicazione interculturale dell’Università di Siena, dall’Accademia Petrarca di Lettere, Arti e Scienze, dall’Istituzione  Biblioteca Città di Arezzo, dalla Fondazione Guido d’Arezzo e dalla Fraternita dei Laici.

Stavolta tocca a Gino Severini passare attraverso la lente d’ingrandimento di un dibattito e di una particolare lettura. Con questo ciclo, l’intento è proprio quello di presentare alcuni insigni personaggi originari di Arezzo e del suo territorio o che in Arezzo hanno lasciato una traccia particolarmente significativa della loro opera non in modo tradizionale.

I “Grandi” vengono vagliati da due esperti che hanno il compito di evidenziarne lati positivi e negativi. Un contraddittorio aperto anche agli interventi, quanto mai auspicabili, del pubblico. Ingresso libero.