Firmato protocollo d’intesa per la realizzazione della bretella tra la località le Coste e il casello Valdarno dell’A1

lavori
lavori

Lo scorso 23 maggio presso la sede della Presidenza della Regione Toscana a Firenze, è stato firmato il protocollo d’intesa per la progettazione e la realizzazione della bretella tra la località Le Coste e il Casello Autostradale, sottoscritta dalla Regione Toscana, dalla Provincia di Arezzo, dal Comune di Montevarchi, dal Comune di Terranuova Bracciolini e dalla società Prada Spa. Il protocollo d’intesa, che prevede anche l’aggiornamento dell’accordo di programma sottoscritto dalle parti il 2 giugno del 1999, prende spunto dall’imminente conclusione dei lavori alla Variante alla strada regionale 69 nei territori dei comuni di Montevarchi e Terranuova Bracciolini con la previsione della conclusione dei lavori al nuovo ponte sul fiume Arno entro questa estate e dal fatto che nei territori dei due comuni da tempo sono insediati gli stabilimenti del gruppo Prada Spa, la quale sta investendo in Valdarno con oltre 150 assunzioni avvenute negli ultimi tre anni, impiegando più di 1.700 dipendenti direttamente e oltre 1.000 indirettamente. La stessa azienda ha intenzione di confermare il suo radicamento su questa zona e in Toscana con un piano di sviluppo con la realizzazione a Montevarchi di una vera e propria scuola per la produzione di abbigliamento e calzature e completare a Terranuova Bracciolini l’investimento effettuato in località Valvigna. La realizzazione dunque di una bretella che colleghi il tratto Le Coste con il Casello Valdarno dell’Autostrada A1 diventa dunque un elemento strategico per lo sviluppo economico dell’azienda e dell’intero territorio valdarnese. Nel protocollo d’intesa sottoscritto dal Presidente della Regione Toscana Enrico Rossi, dal Presidente della Provincia di Arezzo Roberto Vasai, dal Sindaco di Terranuova Bracciolini Mauro Amerighi, dal Sindaco di Montevarchi Francesco Maria Grasso, e dal Dott. Maurizio Ciabatti in rappresentanza di Prada Spa, le parti contraenti confermano l’intenzione di attivarsi immediatamente per la realizzazione della bretella arrivando nel più breve tempo possibile alla firma di un accordo di programma (che preveda anche l’aggiornamento di quello sottoscritto il 2 giugno 1999), ciascuno assumendosi precisi impegni e oneri, in modo tale da affidare il più presto l’incarico della progettazione (che dovrà essere realizzato entro la fine di questo anno), a velocizzare le procedure per la realizzazione dell’opera che dovrà essere pronta entro e non oltre la fine del 2017.