I giovani del Ct Giotto assaggiano il grande tennis internazionale

tennis Under18
tennis Under18

AREZZO – I ragazzi del Ct Giotto assaggiano la dimensione del grande tennis internazionale. Nelle ultime settimane alcuni tra i migliori atleti del circolo aretino hanno giocato in tanti prestigiosi tornei inseriti nei circuiti Tennis Europe (per le categorie dall’Under 12 all’Under 16) e Itf – International Tennis Federation (per l’Under 18). Dopo i successi in Toscana e in Italia, i maestri del Giotto hanno deciso di puntare in alto e di far confrontare i loro ragazzi contro i più forti coetanei di tutto il continente, testando così il loro valore e garantendogli una preziosa esperienza.

I risultati ottenuti sono entusiasmanti, come dimostra la finale raggiunta nel doppio al torneo Under 12 di Maglie (Le) dalla coppia formata da Agnese Ceccarelli e Chiara Girelli: le due ragazze, nate nel 2002, si sono arrese sono nell’atto decisivo contro Federica Sacco e Giulia Tedesco. La stessa Girelli si è messa in luce anche nel torneo individuale dove è approdata fino ai quarti di finale, un turno raggiunto anche da Matilde Mariani. In Friuli ha trovato gloria Veronica Mascolo che nell’Under 12 ha conquistato il successo nel torneo Consolation del “Città di Trieste”, vincendo il trofeo secondario riservato ai tennisti usciti al primo turno del tabellone. Nella stessa manifestazione hanno brillato anche Girelli e Mariani, uniche italiane a superare il turno d’esordio.

Nell’Under 12 maschile ha dimostrato le proprie qualità Francesco Cartocci che all’Adriatic Cup di Sobrec, in Croazia, ha dato sfoggio del proprio talento anche in campo internazionale approdando fino ai quarti di finale, mentre Simone Spaccini è arrivato in Svizzera per giocare a Oberentfelden la Swiss Junior Trophy nell’Under 14. La trasferta più lunga è stata vissuta dai ragazzi del 1998 che hanno viaggiato fino a Veska, in Repubblica Ceca, dove nell’Under 18 Itf è stato protagonista Filippo Fratini con gli ottavi di finale raggiunti sia nel doppio che nel singolare.

A completare la squadra del Giotto erano presenti anche Alessio Bulletti, Riccardo Cecchi, Edoardo Paolelli e Andrea Pecorella, che nelle ultime settimane sono stati impegnati anche in altri tornei internazionali a Milano, Foligno e San Marino. «Il circolo ha deciso di incrementare la propria attività internazionale – spiega il direttore tecnico Jacopo Bramanti, – per offrire ai propri ragazzi preziose occasioni di crescita e di confronto. In questo senso possiamo ritenerci soddisfatti perché tutti i nostri atleti si sono dimostrati competitivi e hanno confermato l’ottimo lavoro svolto sui giovani dai maestri del Giotto».