Valdarno: un arresto e cinque denunce in stato di libertà

Carabinieri

I Carabinieri della Stazione di San Giovanni Valdarno hanno tratto in arresto un 41enne rumeno, nei cui confronti il Tribunale di Firenze aveva emesso una ordinanza di custodia cautelare in carcere, perche’ responsabile di vari furti in provincia di Firenze e nel  Valdarno.

L’uomo è stato tradotto dai Carabinieri presso la Casa Circondariale di Arezzo.

I Carabinieri della Stazione di Terranuova Bracciolini hanno denunciato in stato di libertà due 26enni e un 28enne, albanesi, per furto aggravato.

A conclusione delle attività d’indagine i militari dell’Arma identificavano i tre extracomunitari quali autori del furto commesso nella notte tra il  17 e il 18 novembre 2013 presso una autofficina del Valdarno, da cui erano state rubate due autovetture, che erano lì custodite perché in riparazione. In quella occasione le autovetture erano state rinvenute nella stessa nottata, sulla S.R. 69 nel comune di Pergine Valdarno e restituite ai legittimi proprietari.

I Carabinieri della Stazione di Levane hanno segnalato all’Autorità Giudiziaria due minori degli anni 14, perché individuati quali responsabili dell’incendio verificatosi il 22 luglio scorso presso il parco dell’Ambra di Levane dove, mediante liquido infiammabile, era stato incendiato un gioco da esterno in legno per bambini, che andava completamente distrutto.