Operazione Antidroga dei carabinieri in Val di China

Carabinieri Auto
Carabinieri Auto
  1. e’ di questa mattina una operazione conclusa dai carabinieri di Cortona, denominata “tornado” , che ha interessato alcuni comuni della Val di Chiana e della provincia di Siena dove i militari del nucleo operativo e radiomobile della compagnia carabinieri di cortona (ar) coadiuvati dal nucleo cinofili di Firenze, a conclusione di complessa attività di indagine delegata dalla Procura della Repubblica di Arezzo, finalizzata a contrastare il fenomeno dello spaccio di sostanze stupefacenti nel territorio della val di Chiana , in particolare nei comuni di Foiano della Chiana, Marciano della Chiana, Castiglion fiorentino e Monte san Savino.

l’attività d’indagine complessivamente ha portato:

  • all’arresto in flagranza di reato di 3 persone;
  • alla denuncia in stato di libertà di 63 persone di cui 9 cittadini stranieri di nazionalità albanese, marocchina, tunisina e rumena nonché di 6 minori di nazionalità italiana, albanese e rumena;
  • alla segnalazione quali assuntori di sostanze stupefacenti per uso personale di 9 persone;
  • al sequestro di ingenti quantità di sostanze stupefacenti e materiali per il confezionamento.
  1. Gli arrestati in flagranza di reato si rendevano responsabili di “detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacentipoiché’ , già indagati nel medesimo procedimento penale, nella mattinata odierna a seguito di perquisizione domiciliare venivano trovati in possesso di sostanza stupefacente già “confezionata” per essere venduta a giovani dei comuni della val di chiana:
  • f. 42enne , residente a foiano della chiana (ar), poiché, nel corso di perquisizione domiciliare veniva trovato in possesso di:
  • numerosi grammi di sostanza stupefacente del tipo “hashish”;
  • uno spinello contenente sostanza stupefacente del tipo “marijuana”;
  • diverse pasticche di sostanza stupefacente del tipo “morfina”;
  • numerosi semi di canapa indiana;
  • 2 grinder;
  • 2 bilancini di precisione. 
  • l., 28enne di Torrita di Siena (si), poiché, nel corso di perquisizione domiciliare veniva trovata in possesso di:
  • numerosi grammi di sostanza stupefacente del tipo “hashish”;
  • un coltello contenente tracce di sostanza stupefacente del tipo “hashish”;
  • 2 bilancini di precisione;
  • 2 grinder.
  • l., 26enne di Sinalunga (si), residente a foiano della chiana (ar), poiché, nel corso di perquisizione domiciliare veniva trovato in possesso di:
  • una pianta di “marijuana” con annesso kit per la coltivazione;
  • numerosi grammi di sostanza stupefacente del tipo “marijuana”;
  • un cucchiaio contenente tracce di sostanza stupefacente del tipo “cocaina”;
  • 1 bilancino di precisione.

 

  1. Medesimo contesto di indagine notificavano la misura cautelare dell’obbligo quotidiano di presentazione alla polizia giudiziaria e dell’obbligo di dimora nel comune di foiano della chiana (ar), emessi dal Tribunale di Arezzo – Ufficio GIP – su richiesta della locale Procura della Repubblica poiché responsabili del reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti”, nei confronti di:
  2. r., 44enne nato a torre annunziata (na), residente a foiano della chiana (ar);
  3. a., nato a sinalunga (si), residente a foiano della chiana (ar).

nel corso delle indagini uno degli indagati, sottoposto dai militari operanti alla misura cautelare dell’obbligo quotidiano di presentazione alla polizia giudiziaria e dell’obbligo di dimora nel comune di foiano della chiana (ar), titolare di una panineria sita in foiano della chiana (ar), riceveva gli ordini dello stupefacente utilizzando nomi convenzionali del tipo “kebab”, “cheeseburger”, “panino farcito”.