Duecento bambini in pista con l’Alga EtruscAtletica

La società aretina costruisce il proprio futuro con un numeroso gruppo di Pulcini e di Esordienti L'Alga EtruscAtletica, vincitrice delle ultime due Esordiadi, investe risorse e impegno sui più piccoli

1312

Le piste del campo di atletica sono quotidianamente animate dall’entusiasmo di oltre duecento bambini e bambine che stanno vivendo i loro primi passi nello sport. Di stagione in stagione, l’Alga EtruscAtletica è impegnata nel rinforzare le basi del proprio settore giovanile e, di conseguenza, rinnova il proprio impegno con le categorie d’ingresso dei Pulcini e degli Esordienti rivolte ai piccoli atleti tra i tre e gli undici anni. Una presenza costante negli eventi del Coni e in tanti altri appuntamenti cittadini, uniti ad un continuo lavoro di promozione nelle scuole, ha permesso a tantissimi bambini di conoscere lo sport e di giocare nelle varie specialità di corsa, lancio e salto, scegliendo successivamente di iscriversi ai corsi di atletica. Tale lungimiranza ha così permesso all’Alga EtruscAtletica di incrementare costantemente i propri numeri e di arrivare a superare la soglia dei duecento Esordienti nati tra il 2007 e il 2012, che si aggiungono ai circa venti Pulcini del biennio 2013-2014.

Questo nutrito gruppo di giovanissimi atleti, diviso nelle varie fasce d’età, svolge un’attività di avviamento alla pratica sportiva finalizzata a migliorare tutte le abilità motorie attraverso la ricchezza delle discipline previste dall’atletica leggera: velocità, corsa ad ostacoli, staffetta, resistenza, lancio del vortex e salto in lungo, oltre a percorsi combinati tra vari esercizi per i più piccoli. La responsabilità di far crescere i futuri talenti dell’atletica aretina è stata affidata ad Elisa Boncompagni e Filippo Ballotti per i Pulcini, e a Boncompagni, Ballotti, Elena Marraghini e Giulia Sadocchi per gli Esordienti, con il contributo di due ragazzi come Simone Rofani ed Elena Verdelli che ancora gareggiano nelle categorie giovanili dell’Alga EtruscAtletica ma che stanno vivendo anche una preziosa esperienza da istruttore. «Il nostro primario obiettivo – spiega Boncompagni, – è di far appassionare i bambini e le bambine all’atletica e, allo stesso tempo, di fornire quelle abilità motorie propedeutiche alla pratica di ogni sport e necessarie per una crescita armoniosa. Il gioco e il divertimento sono alla base di tutti gli allenamenti e rappresentano gli strumenti per educare anche alla socializzazione, allo stare insieme e al rispetto delle regole».

Questo percorso di crescita è ulteriormente arricchito dall’incontro con i coetanei delle altre società che gli Esordienti vivono in occasione del circuito di gare provinciali delle Esordiadi. L’iniziativa si sviluppa attraverso una serie di appuntamenti che vede i singoli atleti confrontarsi nella campestre, nei percorsi motori e nelle varie discipline dell’atletica, permettendo loro di mettersi alla prova e di gioire per le prime medaglie. L’Alga EtruscAtletica, tra l’altro, ha trionfato nelle ultime due edizioni delle Esordiadi, meritando così un’ulteriore positiva conferma della bontà del lavoro svolto con i più piccoli.