Iran: cinese Cnpc rileva quota Total in South Pars

96

Teheran, 11 ago. (AdnKronos) – La China National Petroleum Corporation, la compagnia petrolifera posseduta dal governo cinese, ha rilevato la quota detenuta dal gruppo petrolifero francese Total nella fase 11 del giacimento di gas South Pars in Iran. E’ quanto riferisce l’agenzia di stampa iraniana Irna.
A luglio 2017 la National Iranian Oil Company (Nioc) aveva firmato un contratto con il consorzio internazionale guidato da Total (50,1%) per lo sviluppo della fase 11 di South Pars al quale partecipavano anche Cnpc (30%) e Petropars (19,9%). Complessivamente il valore del contratto si aggira intorno ai 4,8 miliardi di dollari. Con l’uscita di Total la quota della cinese Cnpc nel progetto sale all’80,1%.
Il 17 maggio 2018 il gruppo francese aveva annunciato che si sarebbe ritirato dal progetto senza una deroga alle nuove sanzioni Usa decise contro l’Iran dal presidente degli Stati Uniti Donald Trump che l’8 maggio aveva annunciato il ritiro degli Usa dall’accordo sul nucleare iraniano e appunto il ritorno delle sanzioni contro Teheran.