A Bibbiena open day della scuola di bandiera per bambini e genitori

Prosegue l’impegno del Gruppo Sbandieratori e Musici Città di Bibbiena per arricchire il suo vivaio di giovani promesse. Lunedì 14 ottobre è infatti in programma un “open day” della scuola di bandiera, con ingresso libero per tutti i bambini e le bambine dagli otto anni d’età che vogliono provare l’arte di “maneggiar l’insegna” o di suonare i tamburi e per tutti i genitori che necessitano di informazioni. L’occasione sarà anche un momento per l’associazione di presentarsi a tutti gli intervenuti. Appuntamento quindi dalle ore 18.30, per circa un’ora, presso la palestra dell’Istituto di Bibbiena.

Interessante è poi il fatto che la scuola di bandiera non ha costi, se non quelli davvero minimi per l’assicurazione degli atleti. I ragazzi devono però assumersi degli impegni, come la presenza alle lezioni, di solito due a settimana, e agli eventi che li vedranno protagonisti. E se pensiamo che l’allievo più piccolo dello scorso anno è quello che ha incantato il pubblico e le autorità in occasione della festa per la Natività della Madonna a Prato, allora davvero di soddisfazioni questo sport ne può dare tante.

Il progetto della scuola di bandiera è stato avviato nel 2018 grazie al profondo interesse suscitato in alunni e insegnanti dell’Istituto comprensivo Dovizi, con lezioni frontali sulla storia di questa antica arte e con esercitazioni in palestra. Il progetto mira a trasmettere, da un lato, l’importanza delle tradizioni del nostro territorio, dall’altro, il rispetto della disciplina e delle regole nel gruppo, oltre che la coordinazione, ossia la capacità di organizzazione nello spazio ed il senso del ritmo. Gli allievi formati nella precedente edizione sono nove sbandieratori e tre musici, di età compresa tra 10 e 16 anni, con 3 ragazze a rappresentare la quota rosa del gruppo.