A Tu per Tu con Debora Giani

A TU PER TU

interviste a musicisti, artisti e protagonisti del mondo musicale.

[wpvideo Bbc9mZxY]

Inizia il suo percorso artistico all’età di undici anni partecipando a concorso canori regionali e nazionali ed esibendosi nelle varie piazze della Provincia di Arezzo.
Lei è Debora Giani, in arte Deb Jones e da pochi giorni ha compiuto trent’anni.
Nel 2005 partecipa al concorso canoro Una voce per Sanremo giungendo in semifinale.
L’anno seguente viene selezionata per il provino del Musical Giulietta e Romeo di Riccardo Cocciante, ha così l’opportunità di esibirsi davanti al cantautore.
Nel 2016 inizia a studiare canto jazz e moderno, teorico, pratico, improvvisazione con Gianna Grazzini, insegnante e vocal-coach di Area Sanremo insieme a Mauro Pagani, Ivano Fossati e altri importanti personaggi del mondo musicale.
Nel 2017, in occasione dello Ski World Cup, si esibisce con la sua band per due giorni consecutivi in Alta Badia in Trentino Alto Adige.
La passione forte che nutre per il canto le permette di spaziare tra diversi generi musicali e grazie ad influenze soul, collabora come voce solista in progetti blues, jazz, soul e r&b, svolgendo un’ intensissima attività live in club, hotel, relais ed eventi privati in tutta Italia.
Voce soft e graffiante al tempo stesso, Debora ha la capacità di coinvolgere ad ogni suo spettacolo il pubblico, con eleganza e originalità.
Scrivono di Lei “è splendida e fantastica, capace con la sua voce di regalare momenti unici e irrepetibili”.

Debora 1
Ciao Debora, prima di iniziare l’intervista alcune domande di carattere generale per conoscerti meglio? Qual è il tuo piatto preferito?
Non ho un piatto specifico preferito, da buongustaia amo mangiare di tutto.
In particolare adoro la nostra cucina toscana ma se devo sceglierne uno solo – con fatica – direi che un bel piatto di lasagne al forno vincono su tutto!
Social Network su cui trascorri più tempo?
Per pubblicizzare la mia musica, il mio lavoro e la mia attività in generale uso molto i social, direi un 50 e 50 tra Facebook e Instagram.
Il primo ha un bacino più territoriale mentre il secondo mi permette di trovare opportunità lavorative anche dall’estero spesso .
Qual è l’aspetto più bello del web e quello più brutto?
L’aspetto più bello del web è che oggi tutto è molto immediato, smart, alla portata di tutti.
Hai una domanda?
Facile!
Google risponde a tutto!
Tutto questo allo stesso tempo però ci porta a diventare una generazione sempre più impaziente, frettolosa e talmente bombardata da mille informazioni al giorno da non riuscire ad assimilarne nemmeno una.
Dovremo ogni tanto fermarci e riscoprire la bellezza del cercare e del sapere nei libri, nelle persone e in tutto quello che ci circonda.
Il libro che hai in questo momento sul comodino?
Ho un libro che parla di tecnica vocale. Ho cominciato dallo scorso anno a dare lezioni di canto e mi piacerebbe approfondire anche questa professione.
L’ultimo film che hai visto al cinema e che Ti è piaciuto particolarmente?
Sinceramente non me lo ricordo perché sono un’ amante del cinema tra le mura domestiche.
Un film che mi ha colpito particolarmente è stato il film su Frida Kahlo, un’ artista messicana che è riuscita a trasformare la sua immobilità in una opportunità artistica .
Qual è la qualità imprescindibile che cerchi in una amica?
La sincerità

Debora 4
Quale musica Ti piace ascoltare in auto?
Amo ascoltare la radio e le mie stazione radiofoniche preferite sono Radio Montecarlo e Radio Virgin
C’è una canzone che Ti piace ascoltare nei momenti tristi?
Non sono così masochista e nei momenti tristi preferisco farla la musica anziché ascoltarla, perché diventa uno sfogo e un modo per ritrovarmi sempre.
Adesso iniziamo a parlare dei Tuoi progetti. Quando hai iniziato a fare musica?
La prima volta che sono salita in un palco avevo circa 11 anni .
Canto dall’età dei 3 anni e non ricordo un momento della mia vita in cui non c’è stata la musica. Ho sempre fatto serate di musica live, dall’età di 17 anni già cantavo nei locali.
È diventato un vero e proprio lavoro da circa 3 anni , da quando il negozio in cui ho lavorato per quasi 10 anni ha chiuso, ho quindi deciso solo a quel punto di inseguire la mia vera e propria passione.
Con quali artisti di riferimento sei cresciuta?
Quando avevo circa 8 anni, rovistando per casa, trovai un registratore dove dentro c’era una cassetta con tutta musica anni 60, da Gino Paoli a Battisti , Mina e tanti altri, me ne innamorai.
L’ascoltavo tutti i giorni.
Poi crescendo ho sempre ascoltato la musica che veniva da Sanremo come Giorgia, Elisa, Laura Pausini .
A 20 anni ho scoperto Ella Fitzgerald, Louis Amstrong, Billie Holiday, Etta James e si è aperto tutto un altro mondo, quello del jazz, del soul e della Black Music!
Quanto è difficile “lavorare” con la musica?
Molto difficile !
Soprattutto in Italia in generale .
È un lavoro questo che richiede molta dedizione ,e il segreto per mantenerselo credo che sia quello di rinnovarsi continuamente sotto tutti gli aspetti .

Debora 3
Che cosa significa per Te cantare?
Cantare per me è come prima cosa un bisogno.
La mia mamma mi racconta sempre che da piccola non giocavo con niente, cantavo e disegnavo e basta – anche il disegno è tutt’ora un mia grande passione.
Ho perso il papà a 6 anni e per me la musica è stata una ancora di salvezza perché mi sono rifugiata, in un certo senso, in essa e trovato in qualche modo una specie di consolazione.
Il ricordo più bello che hai del Tuo ultimo anno?
Il ricordo più bello del mio ultimo anno è stato il viaggio a Istanbul insieme al mio fidanzato . Una città meravigliosa e magica!
Credo ai viaggi, a quelli veri, dove stai a contatto con le persone del posto.
Sono esperienza che arricchiscono davvero a livello personale.
Descrivi Debora Giani in tre pregi e tre difetti.
Impaziente, egocentrica e testarda ma anche generosa, solare ed onesta.
Quali progetti hai per il futuro?
Migliorarmi sempre di più in quello che faccio e magari un progetto di vita insieme al mio fidanzato.
Il primo pensiero quando ti svegli la mattina?
Ho fame! 😂
Grazie di cuore Debora da parte di Arezzoweb Informa e in bocca al lupo per tutte le Tue molteplici attività.
Grazie infinite per l’attenzione.

Debora 5