Banca Etruria: CODACONS annuncia maxi azione risarcitoria contro Commissione Europea UR

Potranno aderire tutti i risparmiatori dell’istituto di credito colpito dal Bail-In

Sulla Commissione Europea si abbatte una maxi azione risarcitoria annunciata oggi dal Codacons, in relazione ai gravi errori commessi nella gestione delle bancarie in .

L’associazione dei consumatori, che assiste nei vari processi in corso il maggior numero di risparmiatori italiani danneggiati dalla banche, sta infatti predisponendo le carte legali per un’azione collettiva contro la Commissione Ue, colpevole di aver totalmente sbagliato le proprie valutazioni costringendo di fatto il Governo Renzi ad adottare il bail-in per , Banca Marche, Carife e Carichieti, azzerando con un colpo di spugna i risparmi degli obbligazionisti dei 4 istituti di credito.

Come ha sentenziato il Tribunale Ue, l’intervento del Fitd sulle banche in crisi era pienamente legittimo e non poteva essere in alcun modo impedito – spiega il Codacons – La Commissione Ue si è resa quindi protagonista di un comportamento che ha arrecato danni economici e sociali enormi nel nostro paese, coinvolgendo 12.500 risparmiatori delle 4 banche.

Per tale motivo il Codacons ha avviato le pratiche per una maxi causa risarcitoria collettiva contro la Commissione Europea alla quale saranno chiamati a partecipare tutti gli investitori di Banca Etruria. Nei prossimi giorni l’associazione fornirà i dettagli per aderire all’iniziativa legale.