Botticelli Della Robbia Cigoli, Montevarchi e il suo patrimonio artistico

28

Sono 1272 le persone che fino al 3 marzo scorso hanno visitato la mostra “Botticelli Della Robbia Cigoli. Montevarchi alla riscoperta del suo patrimonio artistico” aperta in Palazzo del Podestà e visitabile fino al prossimo 28 aprile.  Tra di loro 274 hanno usufruito del servizio della visita guidata, soprattutto durante la domenica. A queste persone vanno aggiunte le 35 classi delle scuole del territorio che hanno usufruito anch’esse di una visita guidata all’interno della mostra per un numero totale di circa 700 studenti e le altre 15 classi che si sono già prenotate per le prossime settimane che porteranno a circa 1.000 il numero degli studenti che avranno questa opportunità. Ricordiamo che alle scuole del Valdarno viene offerto gratuitamente l’accesso e la visita guidata all’interno della mostra a partire dalla 4^ elementare fino alle scuole medie superiori. Ai bambini fino alla classe di 3^ elementare viene invece permesso l’accesso gratuito accompagnati dai loro insegnanti. Resta intanto aperta anche per le scuole la possibilità di prenotarsi per una visita guidata nelle prossime settimane scrivendo a visite.palazzopodesta@gmail.com Non sono mancati alcuni gruppi organizzati che hanno usufruito di visite guidate in ore serali grazie alla collaborazione con le Associazioni di Categoria e l’Associazione dei Carabinieri per un totale di oltre 100 persone ed altri gruppi si sono già prenotati per le prossime settimane. Per chi volesse organizzare dei gruppi anche in ore diverse da quelle di apertura, basta contattare la stessa mail.  La possibilità inoltre dell’acquisto del biglietto unico per visitare i tre musei della città (Cassero, Paleontologico e Arte Sacra) e la mostra in Palazzo del Podestà al prezzo di € 10 a persona e € 23 a famiglia, è stata accolta fino ad oggi da circa 50 persone. Con questa iniziativa fino al 28 aprile viene garantita l’apertura dal giovedì alla domenica oltre che della mostra anche dei musei cittadini con gli stessi orari, in modo da permettere ai visitatori la possibilità di accedere a tutte e 4 gli spazi espositivi. Numeri interessanti che in totale tra singoli visitatori, gruppi, e studenti portano il numero totale a circa 2.000 persone. Da questa settimana è inoltre disponibile anche il catalogo della mostra, un volume molto bello, ricco di foto che ripercorre non solo la storia delle singole opere, ma la storia delle chiese che le hanno ospitate, oltre a una parte dedicata al recupero del Palazzo del Podestà. Anche questo è un modo di riappropriarsi della storia del proprio territorio e delle bellezze che qui sono presenti. Il catalogo sarà presentato ufficialmente al pubblico sabato 9 marzo alle 18 in Palazzo del Podestà in un evento durante il quale sarà presentato il dolce dedicato al Botticelli che la Pasticceria Bonci ha voluto realizzare per ricordare la mostra e questo grande evento culturale. Ora la scommessa è quella di invitare a visitare la mostra i turisti che nelle prossime settimane saranno in Valdarno e comunque in Toscana, grazie anche a una capillare campagna di comunicazione in corso con il coinvolgimento delle strutture ricettive, di riviste specializzate che stanno ponendo l’attenzione all’evento come recentemente ha fatto la rivista del Corriere della Sera “La lettura”, uno delle più importanti testate culturali a livello nazionale. Naturalmente invitiamo anche tutti i nostri concittadini e tutti i valdarnesi che ancora non lo hanno fatto a visitare questi capolavori in Palazzo del Podestà.