Cna incontra i sindaci della Valtiberina

Efficacia dell’azione di governo del territorio, strategia economica, fiscalità locale, lavori pubblici e gare di appalto, servizi pubblici, recupero urbano dei centri storici e manutenzione della città, sviluppo del turismo, partecipazione del sistema economico alle scelte di quello politico, snellimento della “macchina” comunale, infrastrutture.

“Questi i temi principali su cui gli associati CNA Valtiberina si confronteranno coi Sindaci della vallata giovedì 26 settembre alle ore 18 nella Sala Goretti presso la sede dell’Unione Montana dei Comuni della Valtiberina Toscana – afferma Andrea Marsupini, Presidente CNA Valtiberina in preparazione dell’incontro con i primi cittadini di Anghiari, Badia Tedalda, Caprese Michelangelo, Monterchi, Pieve Santo Stefano, Sansepolcro e Sestino – Vogliamo mettere in contatto diretto, faccia a faccia, i nostri imprenditori con chi ci amministra, consapevoli che ormai i problemi delle imprese sono gli stessi, al di là dei confini comunali. È vero che molte questioni, a cominciare dal fisco, possono trovare soluzione solo a livello nazionale ma il ruolo del sistema delle autonomie locali rimane comunque forte e centrale, per invertire il trend del peso della tassazione che nel nostro territorio erode oltre il 55 del reddito d’impresa”.

CNA Valtiberina vuol porre una questione di metodo e di sostanza ai Sindaci, le istituzioni più vicine ai bisogni dei cittadini e delle aziende. Il metodo è quello di una logica collaborativa tra imprese e istituzioni: la richiesta è di essere coinvolte prima e non dopo decisioni che hanno riflessi immediati sulle aziende. Il contenuto è quello di politiche e di strategie amministrative che abbiano al centro gli interessi dei cittadini e delle imprese. A cominciare proprio dal lavoro, tema chiave per ogni strategia di sviluppo.