Confesercenti Valtiberina sull’ascensore immobile di Anghiari

Cascianini: “per gli operatori urgente la riapertura. Serve un accesso facile al centro storico” 

L’ascensore non può più attendere. Confesercenti chiede uno sprint. “Finalmente è arrivato il sopralluogo del tecnico del Ministero dei Trasporti – dice Chiara Cascianini responsabile di Confesercenti Valtiberina – adesso, dopo molto tempo dallo stop, serve un rapido disbrigo della pratica a Roma. La stagione turistica è all’avvio con le festività pasquali. Alle porte ci sono weekend primaverili che attraggono visitatori, ed è quindi importante attivare la comoda risalita verso il centro storico”. “L’ascensore – ricorda Cascianini – è fermo dal dicembre 2017. Dopo che l’amministrazione comunale ha trovato i soldi e sistemato l’impianto, c’è stata la burocrazia a ritardarne l’avvio. Da sei mesi, seppur riparato, attende le dovute e necessarie verifiche. Adesso che c’è stato il sopralluogo e il nulla osta all’esercizio attende solo di essere controfirmato da un dirigente dell’Ustif centrale di Roma, l’auspicio di Confesercenti è che non sia una firma a rimandare ancora una volta l’apertura”. “Gli operatori – conclude Cascianini – sono stanchi di dover fare i conticon la burocrazia, doverosa per la sicurezza dei cittadini, ma purtroppo lenta rispetto alle esigenze di un centro storico qual è quello anghiarese”.