Corsi e conferenze per scoprirsi: al via il nuovo anno di Arezzo Psicosintesi

Un ciclo di conferenze, corsi di formazione e percorsi meditativi per scoprire sé stessi ed esprimere la propria autenticità. L’associazione Arezzo Psicosintesi, attiva da venticinque anni, si appresta ad iniziare un nuovo anno di attività che si svilupperà attraverso quasi cento incontri in città che permetteranno di vivere momenti di riflessione e di crescita con il metodo filosofico e psicologico ideato dallo psichiatra Roberto Assagioli. Le diverse iniziative saranno tenute da psicologi, psicoterapeuti, counselor e formatori che accompagneranno nell’approfondimento dei vari ambiti del mondo interiore e del contesto sociale, aiutando ad orientarsi in ogni situazione, a valorizzare le proprie potenzialità e a sviluppare armoniosamente la personalità.

Il primo appuntamento di questo percorso sarà la conferenza dal titolo “Il mercato dell’ottimismo – Perché l’ossessione per la felicità ci rende infelici?” che, tenuta dal filosofo Marco Montanari, si terrà alle 21.00 di venerdì 11 ottobre alla libreria Feltrinelli Point e rappresenterà anche l’occasione per presentare l’intero programma fino al prossimo giugno.

Due ulteriori incontri introduttivi per conoscere la visione e gli strumenti della psicosintesi saranno sabato 23 novembre e mercoledì 11 dicembre ospitati dall’Urban Creativity Lab in via Leone Leoni, entrambi a partecipazione gratuita. Il ciclo di conferenze proseguirà poi, sempre alla Feltrinelli, con un incontro al mese in cui verranno affrontate tematiche sempre diverse, spaziando dall’ascolto alla pazienza, dalla mindfulness alla meditazione, fino ad approfondimenti sociali legati all’accoglienza e alla cooperazione, facendo affidamento anche su relatori del calibro di Fabio Gianfortuna (psicologo di guerra per Medici Senza Frontiere). Tra i principali impegni di Arezzo Psicosintesi rientra un percorso di formazione triennale che, da gennaio, proporrà trentasei incontri dove gli allievi lavoreranno tra esperienze personali e di gruppo sui principali ambiti della vita quotidiana: identità personale, ruoli sociali, emozioni, desideri e volontà. Ad arricchire ulteriormente il programma saranno i corsi brevi, strutturati su più incontri con un taglio creativo e attivo, su argomenti sempre diversi che forniranno ulteriori occasioni per conoscersi e per esprimersi (analisi di libri, scoperta del corpo, poesia e creatività, autobiografia e memoria, vita di coppia…).

Per tutto l’anno, infine, saranno proposti due percorsi meditativi tenuti da Andrea Bocconi e da Carla Fani che si svilupperanno con appuntamenti settimanali o quindicinali. Per ottenere ulteriori informazioni sulle singole iniziative e per conoscere il programma completo è possibile visitare il sito www.arezzopsicosintesi.org o la pagina facebook dell’associazione. «Arezzo Psicosintesi – spiega Montanari, – propone una ginnastica dell’anima per capire sé stessi, gli altri e il mondo, fornendo gli strumenti per orientarsi nella vita quotidiana e per valorizzare ciò che siamo veramente».