E’ Mercato Internazionale. Trecento stand per tre giorni e tre chilometri di gusto, tradizioni e culture

[wpvideo fFOJdGCO]

[wpvideo yKg3RRjT]

[wpvideo Z3qgf970]

 

[wpvideo WMeggsAW]

Ci siamo, da oggi a venerdì, torna il Mercato Internazionale, che quest’anno compie quindici anni.
L’evento organizzato da Confcommercio e Fiva, con il patrocinio di Comune, il contributo della Fondazione Arezzo Intour e Camera di Commercio e la collaborazione di Atam e Coldiretti Imprese Arezzo, vede una macchia di colori formata da ben 300 stand che proporranno il meglio dei loro paesi di origine: dallo streetfood, ai cibi e sapori internazionali, passando per l’artigianato e le spezie.

Anche quest’anno è un evento da non perdere con spettacoli, iniziative speciali, visite guidate alla città e shopping. Non mancano neppure le novità, soprattutto legate allo sport, all’intrattenimento e alla sostenibilità.

UN GRANDE MERCATO SENZA CONFINI. Dalle spezie e i profumi dalla Provenza, ai biscotti al burro della Bretagna, fiori e formaggi dall’Olanda, speck dal Tirolo e dolci austriaci, birre dal Belgio e dall’Irlanda, dalla Germania lo stinco arrosto e gli intramontabili würstel con i crauti; poi la Spagna con la paella e la sangria, la Grecia con il souvlaki e poi caviale, vodka, perle e pellicce dalla Russia; l’essenza di rosa dalla Bulgaria e gli arrosti dai paesi slavi. E ancora i tessuti di Fiandra, l’asado argentino, argenti e oggettistica in legno e pelle dall’Africa, la cucina kosher da Israele, l’artigianato di Ecuador e Tibet. Tutto questo è racchiuso in un contenitore a cielo aperto proposto da 170 operatori stranieri provenienti da 35 paesi, con 4 continenti rappresentati.

ESPOSITORI DA TUTTO DAL MONDO. Tantissime quindi le novità per l’edizione 2019, con 12 nuovi espositori che faranno parlare di sé con i propri prodotti: dai foulard in bamboo orientali all’artigianato in vimini della Slovenia, dalla cucina veneta con il tradizionale baccalà alla vicentina fino alla gastronomia indiana. E poi ancora gli oli aromatici alla menta yin-yang, le charcuterie iberiche, l’artigianato in legno d’ulivo, i liquori in infusione, le birre dall’Ucraina, la bigiotteria del Nord Europa. Senza dimenticare due proposte di grande qualità: il tonno rosso di Favignana e la cucina irlandese a base di salmone, per la prima volta ospiti di Arezzo e del Mercatissimo.

NUOVI BANCHI. Arrivano al Mercatissimo anche nuovi banchi del territorio grazie al progetto Tuttibuoni, nato dalla cooperativa Betadue, che porta al mercato l’agricoltura sociale attraverso un’esclusiva proposta di street food. Le verdure prodotte sono infatti coltivate in Valdarno ed in buona parte prodotte attraverso progetti di agricoltura sociale che promuovono azioni terapeutiche, di riabilitazione e di inclusione lavorativa, dirette in particolare a fasce di popolazione svantaggiate o a rischio di marginalizzazione. Arriva anche il Birrabus, il primo scuolabus itinerante con oltre 32 spine di birra artigianale, rigorosamente italiana. Un progetto di Streetfood di altissima qualità con ricerca e innovazione.

LA PIAZZA DEL CIBO DI STRADA. Piazza Sant’Agostino si conferma per il quarto anno consecutivo la piazza del cibo di strada di qualità con una dozzina di food truck provenienti da tutta Italia con il meglio delle produzioni italiane ed internazionali. Ape-car, furgoncini e truck attrezzati sono la cornice di gusto che circonda il grande prato verde posizionato sul mattonato. Un modo per allargare il perimetro dei visitatori e dare continuità al percorso, con la valorizzazione di via Margaritone, da sempre via di collegamento tra l’Arena Eden e il centro storico.

PRATO E SPORT IN PIAZZA. Sempre piazza Sant’Agostino è il centro di numerose attrazioni: per questa speciale edizione, infatti, non mancherà l’animazione per i bambini con truccabimbi e palloncini. Ma saranno presenti anche gli sport internazionali con l’allestimento di campi da basket e pallavolo per dar vita a giochi e lezioni in collaborazione con Decathlon Arezzo. Un evento per i più piccoli attivo dalle 10 alle 19.

TRE CHILOMETRI DI GUSTO, TRADIZIONI E CULTURE. Arezzo quindi, per il quindicesimo anno, capitale dei sapori dal mondo, con 10 strade e 3 piazze al centro dei riflettori. In totale, oltre tre chilometri lineari di prodotti artigianali e gastronomici dislocati come sempre nella parte del centro storico compresa tra l’area Eden, via Spinello, piazza San Jacopo, via Guadagnoli, via Niccolò Aretino, via Margaritone e piazza Sant’Agostino. Gli stand sono aperti tutti i giorni dalle 9 di mattina alle due di notte, animando le serate con un programma di eventi collaterali scandito da musica, danze e animazioni per bambini.

PIAZZA SAN JACOPO TRA BIRRIFICI E SPECIALITÀ A KM ZERO. Piazza San Jacopo, da sempre area dei produttori locali, quest’anno si apre anche alla somministrazione di bevande e alle degustazioni di vino e birra prodotte dagli agricoltori del territorio. Coldiretti è in piazza San Jacopo con il mercato di Campagna Amica e tante specialità agroalimentari, come frutta e verdure di stagione, zucche, funghi e castagne, ciacce fritte e molto altro ancora.

UN GRANDE MERCATO PLASTIC FREE. Per la prima volta il Mercato Internazionale è interamente plastic free. Tutti gli operatori sono dotati di bicchieri, piattini e posate compostabili, perfettamente in linea con l’ambiente. Un mercato più pulito e più ecologico che rispetterà anche il luogo della manifestazione, il meraviglioso centro storico aretino. Grazie alla collaborazione con Sei Toscana sono state allestite anche isole ecologiche plastic free, dove sarà possibile smaltire al meglio tutti i rifiuti prodotti.

VADEMECUM ALIMENTARE. Per l’edizione 2019 è stata realizzata una guida rapida per l’impresa alimentare dove sono riportate le 20 regole da seguire per gli operatori: dalla tracciabilità alla provenienza degli alimenti, dagli allergeni all’abbigliamento, fino all’igiene e alla preparazione dei piatti. Un giusto e corretto modo di fare prevenzione promosso da Confcommercio.

VISITE GUIDATE ALL’ANFITEATRO ROMANO. Per tutti gli appassionati di arte e cultura domenica 13 ottobre si svolgerà un interessantissimo Instawalk in collaborazione con Confguide Arezzo e Museo Archeologico, alla scoperta dei sotterranei del magnifico Anfiteatro Romano di Arezzo, con la partecipazione straordinaria della direttrice del museo dott.ssa Maria Gatto. Un viaggio in un luogo unico nel cuore della città, insieme agli instagramers aretini che scatteranno e condivideranno foto sulla piattaforma social tra le più utilizzate e conosciute al mondo. La partenza è prevista per le ore 15 dall’ingresso del Museo (via Margaritone). Per iscriversi alla visita guidata contattare Confguide Arezzo all’indirizzo di posta [email protected]

PARCHEGGI MENO CARI GRAZIE AD ATAM AREZZO. Grazie alla collaborazione con Atam, inoltre, il parcheggio Mecenate sarà a disposizione della clientela con una tariffa speciale di 3 euro al giorno. Adiacente al parking sarà disponibile anche una comoda area Camper per tutti coloro che vorranno visitare il mercato avendo a disposizione il proprio mezzo.

Le aree della manifestazione:
via Spinello, piazza San Jacopo, Arena Eden, Via Guadagnoli
Via Niccolò Aretino , via Margaritone, Piazza Sant’Agostino

Seguici sui social!
Pagina Facebook: Mercato Internazionale
Profilo Instagram: @mercatointernazionalearezzo