Figlio violento cerca di buttare giù la porta di casa, allontanato dalla madre

Con una telefonata al numero di pronto intervento all’alba di domenica, una vedova 45enne ha richiesto l’intervento urgente dei carabinieri poiché il figlio 21enne, che aveva allontanato da casa dopo l’ultima lite, si trovava fuori dalla porta di ingresso e stava cercando di sfondarla per entrare.

Giunti immediatamente sul posto, alle porte della città, i militari della sezione radiomobile della Compagnia di Arezzo, sono riusciti a riportare la calma e nel contempo hanno chiesto l’intervento dei sanitari del 118 perché il giovane si era procurato delle ferite alla mano, per le quali è stato curato sul posto.

Accertato il rapporto problematico con la madre, risalente nel tempo e causa di numerose liti ed episodi di violenza, il ragazzo è stato denunciato per il reato di maltrattamenti in famiglia e sottoposto su disposizione dell’autorità giudiziaria al divieto di avvicinamento alla madre e al contestuale allontanamento dalla casa familiare.