Giornata Nazionale della persona con sindrome di Down. Gli stand di AIPD nell’Aretino

DownTour!
DownTour!

Sabato 12 e domenica 13 ottobre si celebra in 150 piazze e quasi 40 città d’Italia la Giornata Nazionale della persona con sindrome di Down per informare, sensibilizzare e rompere i luoghi comuni sulla sindrome.
La campagna di quest’anno “Da 40 anni combattiamo un’unica malattia: il pregiudizio” è dedicata ai primi 40 anni di vita dell’Associazione Italiana Persone Down, festeggiati proprio questo anno attraverso tantissime iniziative, prima tra tutte il DownTour, un percorso lungo 5 mila chilometri che ha attraversato tutta l’Italia e che ha visto coinvolta anche la nostra sede aretina.

Tante le iniziative inventate dalle diverse sezioni territoriali che hanno accolto e accompagnato il camper AIPD in viaggio per lo stivale: dai convegni alle mostre, dalle manifestazioni sportive agli eventi culinari, dai cori e i balli in piazza alle proiezioni di due film che con AIPD condividono un pezzo di strada: “Dafne” di Federico Biondi (Vivo Film) e “Mio fratello rincorre i dinosauri” di Stefano Cipani (Paco Cinematografica). Accanto al camper, spesso si sono visti gli amici dell’Associazione Italiana Chef, che insieme ai ragazzi hanno preparato e distribuito “pietanze da strada”. E sempre c’erano, pronte per essere distribuite e “somministrate”, le “pillole” di AIPD contro tutti i pregiudizi: colorati confetti di cioccolata, prodotti dall’azienda “Cuorenero” per sostenere l’associazione nella sua avventura, iniziata 40 anni fa. Compagna fedele di viaggio, la casa editrice Erickson, che con due libri apre e chiude il DownTour: “Informarsi, capire e votare: l’importante è partecipare”, di Carlotta Leonori e Francesco Cadelano, pubblicato nel mese di marzo. E il libro di Anna Contardi, per chiudere questo viaggio con un attacco diretto (argomentato e documentato) a tutti i luoghi comuni.

Nelle piazze aretine AIPD – sezione di Arezzo, in occasione della Gionata Nazionale, istituirà dei punti informativi e offrirà ai passanti delle tavolette di cioccolato glutin-free per sostenere i tanti progetti dell’associazione negli ambiti della promozione delle autonomie, del tempo libero, dell’inserimento lavorativo e nei progetti per la vita indipendente. Saranno inoltre distribuiti volantini informativi e regalati ai bambini palloncini colorati.

GLI STAND IN PROVINCIA DI AREZZO:

Sabato 12 ottobre
– Piazza San Jacopo – Arezzo
– Galleria Centro Commerciale Setteponti – Centro Unicoop Fi – Arezzo
– Coop via Vittorio Veneto – Arezzo
– Centro Coop.fi di Montevarchi (Ar)

Domenica 13 ottobre
– Piazza S. Jacopo – Arezzo

ATTIVITA’ E PROGETTI DELL’ASSOCIAZIONE
– Attività di informazione e consulenza sulla sindrome di Down, sugli strumenti di tutela, sulla integrazione scolastica e lavorativa delle persone disabili.
-Attività educative per migliorare l’autonomia dei giovani con sindrome di Down e altra disabilità intellettiva negli ambiti della comunicazione, dell’orientamento in città, dell’educazione stradale, dell’uso del denaro e dei servizi.
– Circolo Arcobaleno (via Curtatone 77/A- Arezzo), luogo di incontro e di svago aperto a tutti i giovani, gestito dai ragazzi, dai volontari e dagli operatori dell’associazione.
– Centro di ascolto, sportello di consulenza psicologica rivolto alle persone adulte con sindrome di Down o altra disabilità intellettiva e ai loro familiari.
– “Fattoria dei Desideri” (c/o terreni dell’Istituto Madre della Divina Provvidenza di Agazzi), percorso di orientamento ed accompagnamento al lavoro per giovani con disabilità intellettiva mediante la coltivazione di ortaggi in serra e la sperimentazione di un modello di lavoro sostenibile.
– Interventi nelle scuole per la sensibilizzazione degli studenti e la promozione del volontariato, con l’intervento in classe di operatori e volontari dell’associazione sui temi della disabilità intellettiva.
– Percorsi per le competenze trasversali e per l’orientamento (ex alternanza scuola-lavoro) rivolti ai giovani delle scuole secondarie di secondo grado per l’orientamento post-scolastico e come fonte di collegamento tra scuola e mondo del lavoro.
– Servizio di Inserimento Lavorativo per accompagnare i lavoratori con sindrome di Down e altra disabilità intellettiva, le famiglie e le aziende durante il percorso di inserimento lavorativo.
– Progetti per la vita indipendente: attività di formazione per la gestione di una casa, laboratori di educazione alle autonomie domestiche, esperienze temporanee di vita comunitaria in ambito extrafamiliare (weekend, vacanze).