Spacciatore non rispetta l’obbligo di firma, arrestato

Guardia di finanza
Guardia di finanza

Le Fiamme Gialle valdarnesi, nei giorni scorsi, hanno tratto in arresto un nigerian0, E.K. di 37 anni, per violazione della normativa in materia di sostanze stupefacenti.
Il predetto, pregiudicato e con alcuni precedenti specifici, era già stato arrestato, nel maggio 2019, sempre dai Finanzieri della Compagnia di San Giovanni Valdarno, sorpreso con 9 grammi di eroina, confezionata in 19 dosi, già pronte per lo spaccio. Dopo un breve periodo di restrizione presso la Casa circondariale di Arezzo, gli era stata comminata la misura dell’obbligo di dimora nel Comune di San Giovanni Valdarno, con obbligo di firma alla polizia giudiziaria.
Lo spacciatore, dopo un primo periodo di corretta osservazione dei previsti obblighi, aveva cessato di presentarsi alla polizia giudiziaria. Tale assenza ha integrato il reato di “inosservanza dei provvedimenti dell’Autorità” ed ha comportato un “aggravamento” della misura cautelare in corso, sostituendo l’obbligo di dimora e di firma, con la carcerazione, a cura del Gip del Tribunale di Arezzo Lombardi, su proposta del pm presso la Procura di Arezzo, Taddei.
Pertanto, dopo alcuni giorni di ricerche sul territorio, l’indagato è stato individuato in uno stabile ad Arezzo, ospite di alcuni suoi connazionali.
L’attività svolta dalle Fiamme Gialle aretine s’inquadra nel più vasto ambito del controllo economico del territorio, in ragione dell’esigenza di perseguire gli illeciti traffici e le correlate transazioni finanziarie, oggetto di riciclaggio.