Ztl: finita la sperimentazione, sanzioni per le uscite fuori orario da lunedì 10 giugno

Le telecamere posizionate nei nuovi varchi in uscita dalla ztl sono pronte a riprendere i trasgressori. E stavolta per consentire alla polizia locale di emettere le sanzioni. È terminato infatti il periodo di sperimentazione di 60 giorni annunciato lo scorso 5 aprile e dunque le targhe dei mezzi saranno monitorate anche quando gli stessi usciranno dalla zona in questione. Da lunedì 10 giugno se lo faranno oltre l’orario consentito, a casa dei proprietari arriverà il verbale e non più la semplice tiratina di orecchie con una lettera di cortesia. Il verbale potrà essere ricevuto via pec se si dispone di posta elettronica certificata e comunicandone gli estremi alla polizia locale. E si tratta di telecamere in grado di coprire l’intera carreggiata e con un’incrementata capacità di ripresa: sfuggire ai controlli sarà pressoché impossibile.

I nuovi varchi in uscita con videocontrollo sono sei: in via Pileati davanti alla biblioteca, in Borgo Santa Croce in prossimità del semaforo, in via Buozzi all’altezza del varco in entrata, in via Padre Caprara poco prima della rampa in discesa, in Piaggia di Murello quasi di fronte al museo statale, in via Isidoro del Lungo nei pressi dell’incrocio con via Cavour. Attenzione anche ai due nuovi varchi in ingresso alla ztl B: all’inizio di via Montetini e di via della Fioraia. Si può transitare dentro la ztl A dalle 12 alle 17 e dalle 20 alle 8,30 di conseguenza abbandonarla dopo questi limiti orari darà luogo alla sanzione. Per la ztl B, come noto, la forbice si restringe in maniera molto più significativa: è vietato l’accesso a tutti i non titolari di permesso dalle 8 alle 24.

Gli obiettivi della novità sono stati ribaditi dal vicesindaco Gianfrancesco Gamurrini: “salvaguardia del centro storico dalle autovetture, questo perché è esteticamente bello e particolarmente sensibile. Tutela del numero dei posti-auto a disposizione dei residenti. Rispetto delle regole già esistenti: il fatto che finora fosse rilevato solo il passaggio in ingresso ha indotto a parcheggiare all’interno della ztl senza porsi limiti di orario. E questo era un comportamento che non poteva essere rilevato puntualmente dagli agenti della polizia locale, che hanno ben altri compiti relativi alla sicurezza dei cittadini. Ma esisteva comunque l’obbligo di uscire dalla ztl entro l’orario conosciuto e per controllarne il rispetto ci siamo dotati della adeguata tecnologia. Abbiamo concesso ai cittadini un lasso di tempo ritenuto congruo per prendere confidenza con la novità, immagino che qualche scontento ci sarà sempre ma le sanzioni andranno a colpire solo chi non si comporta adeguatamente”.

Cosa cambia per i titolari di permesso? Nulla per i residenti che avranno inoltre la possibilità di fare 15 cambi targa all’anno. Artigiani e commercianti potranno usufruire di un carnet di permessi aggiuntivi che permetterà di ‘sforare’ gli orari per dodici volte all’anno. Il carnet sarà utilizzabile grazie a una app da scaricare in un dispositivo mobile. Il Comune mette anche a disposizione un innovativo sistema di van-sharing elettrico per effettuare operazioni di carico e scarico senza nessun limite di orario. Due kangoo elettrici stazioneranno rispettivamente al parcheggio Eden e in piazza del Commissario e saranno a disposizione delle categorie economiche.